Politica

Incontro in Comune. Lista della "spesa" per De Girolamo

Riunione a porte chiuse tra il commissario e gli ex capigruppo. Assenti i referenti della civica dell'ex sindaco Venneri. Mercato ittico e coperto, scarichi a mare e rifiuti le priorità "segnalate"

palazzo_balsamo_1[1]-2

GALLIPOLI - Un lungo colloquio, cordiale e propositivo. Con qualche accenno di "ruggine" di vecchia contrapposizione politica messa in atto dagli ex consiglieri comunali, ma prontamente sedata dall'autorevolezza del commissario prefettizio Biagio De Girolamo. Un incontro di quasi due ore, quello che si è svolto questa mattina a Palazzo Balsamo tra il reggente dell'amministrazione pubblica e gli ex capigruppo del Consiglio comunale gallipolino. Il tutto rigorosamente a porte chiuse. Un faccia a faccia al quale hanno preso parte gli ex consiglieri Enzo Benvenga (Pdl), Giovanni De Marini (Ppdt), Antonella Greco (Pd), Giuseppe Coppola (Grande Gallipoli), Luigi Caiffa (Udc), Giancarlo Padovano (Gruppo Misto) e Tommaso Scigliuzzo (Noi Ci Siamo). Assente invece il referente della lista civica del sindaco Venneri, Emanuele Liaci o un suo sostituto.

Un aspetto che, a quanto è dato di sapere, è stato subito rimarcato da Benvenga che si è detto "rammaricato dell'assenza della parte 'stabile' delle quattro maggioranze dell'ex sindaco Venneri che si sono succedute in questi anni, mentre erano presenti al cospetto del commissario i componenti della maggioranza variabile". Aggiungendo che "ovviamente l'ultima maggioranza in Consiglio è stata rappresentata dagli undici consiglieri dimissionari che hanno manifestato tutto il malessere che era insito nell'amministrazione dell'ex sindaco". All'incontro ha partecipato anche, in veste di consigliere regionale, Antonio Barba, ex vice capogruppo Pdl. In concreto sono stati trattati diversi temi e diverse problematiche che i vari rappresentanti politici hanno posto all'attenzione del rappresentante di Governo. Che si è dimostrato paziente e interessato. E anche giustamente intransigente.

Incalzante la ex consigliera Greco con una lunga lista della "spesa" che ha riposto fiduciosamente nelle mani di De Girolamo. Sottolineando la necessità di portare a termine il bando per il mercato ittico all'ingrosso (con il Pdl che ha rimarcato invece la necessità di riabilitare l'emendamento bocciato in Consiglio sulla "lavorazione" del pescato), quello per il mercato coperto e per la nettezza urbana. E la sistemazione dell'area luna park di via Zacà. Condivisione bipartisan sulla necessità di tenere alta la guardia sulla questione degli scarichi a mare dei reflui e il nodo depuratori. Così come sulla necessità della pulizia e delle giro di vite sulla ditta con le assunzioni di 22 operatori stagionali.

Divergenze sulle proposte di Coppola e Scigliuzzo di portare a termine, da parte di De Girolamo, quanti più programmi possibili tra i quali portualità, appalto rifiuti, Pug e regolamento occupazione suolo pubblico, a differenza della necessità di "demandare alla politica e al prossimo Consiglio, le decisioni nevralgiche e determinanti per lo sviluppo della città" sottolineata da De Marini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incontro in Comune. Lista della "spesa" per De Girolamo

LeccePrima è in caricamento