Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica

"M'illumino di meno 2016": aderiscono 38 consigli comunali dei ragazzi

Venerdì 19 febbraio, come in tutta Italia, anche nel Salento la manifestazione sul risparmio energetico: gli studenti sono i promotori più sensibili

L'illuminazione del Sedile, spenta dalle 18 alle 18.30

LECCE – La manifestazione “M’illumino di meno”, promossa dalla trasmissione radiofonica Caterpillar e giunta alla 12esima edizione, registra anche l’entusiasmo crescente dei consigli comunali formati dai ragazzi: quest’anno i comuni  salentini rappresentati saranno 38, il doppio rispetto a dodici mesi addietro. Come noto, al centro della giornata di venerdì 19 febbraio, il tema del risparmio energetico e tutte quelle attività ad esso correlate, come la mobilità sostenibile. 

Tra le numerosissime iniziative  in programma – supportate dalla Provincia di Lecce e dal comitato provinciale Unicef - solo per fare qualche esempio, ci saranno:  spegnimento dell’illuminazione pubblica nella piazza principale del paese o di un particolare monumento (a Lecce è stato scelto il Sedile, dalle 18 alle 18.30).

giornata dell’acquisto intelligente; convegni,  approfondimenti sull’importanza delle energie rinnovabili, distribuzione catalogo delle buone pratiche per risparmiare energia, riflessioni sull’importanza della mobilità sostenibile con esperti; spegnimento per un’ora delle luci in tutte le abitazioni e accensione di una candela da poggiare sui davanzali delle finestre come segno di adesione all’iniziativa; invito ad andare a scuola e nei luoghi di lavoro a piedi, in bicicletta e con tutti i mezzi di trasporto a basso impatto energetico; incontri per illustrare i principi di funzionamento dell’impianto fotovoltaico

I 38  consigli comunali dei Ragazzi, sostenuti dai Comuni e dalle scuole, che   hanno aderito a “M’illumino di meno 2016” sono: Acquarica del Capo, Alezio, Alliste, Bagnolo del Salento, Calimera, Campi Salentina, Cannole, Casarano, Copertino, Corsano, Cursi, Cutrofiano, Guagnano, Lecce,  Melendugno, Melissano, Martano, Martignano, Morciano di Leuca, Minervino di Lecce, Muro Leccese, Novoli, Palmariggi, Patù, Racale, Sannicola, San Pietro in Lama, Scorrano, Sogliano Cavour, Soleto, Sternatia, Supersano, Surano,  Surbo, Tiggiano, Trepuzzi, Tricase, Uggiano La Chiesa.

Anche l’amministrazione comunale di Nardò ha aderito alla manifestazione:  sarà spenta la fontana di piazza Diaz, dalle 19 alle 19.30. Idem per il Castello Aragonese di Castro: il monumento resterà al buio a partire dalle 18 e fino alle 20.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"M'illumino di meno 2016": aderiscono 38 consigli comunali dei ragazzi

LeccePrima è in caricamento