Domenica, 13 Giugno 2021
Politica

A due settimane dal referendum, in piazza le ragioni contrapposte

Per il fronte del "sì" in campo i parlamentari salentini del Pd, Bellanova, Capone e Massa. Iniziativa capillare del comitato Scelgo no

LECCE – Quando mancano due settimane al referendum sulla riforma costituzionale, si intensificano le iniziative dall’una e dall’altra parte.

Tra i sostenitori del sì molto attivi i parlamentari salentini del Pd, Teresa Bellanova (vice ministro allo Sviluppo Economico), Salvatore Capone e Fritz Massa.

Questa mattina banchetti informativi a Calimera, a Corsano, a Otranto e a Lecce e incontri a Novoli a e a seguire a Squinzano con la vice ministro Teresa Bellanova e il sindaco di Trepuzzi Giuseppe Taurino. A Sannicola dibattito pubblico con il deputato Fritz Massa.

Nel pomeriggio a Guagnano (ore 17, via Provinciale 230) ci saranno il deputato Salvatore Capone e il consigliere regionale Sergio Blasi oltre a Teresa Bellanova.  Alle 19.30 appuntamento a Cutrofiano, nella sala consiliare in via Bovio, con Capone e Bellanova. Domani, infine, alle 19 a Martano nella sala conferenze “Karol Woytyla” in piazza Caduti iniziativa con Fritz Massa e il consigliere regionale M5S Cristian Casili.

Oggi, ma anche domenica prossima, in molte piazze della provincia di Lecce il Comito Scelgo No – coordinatore regionale Ernesto Abaterusso, presidente provinciale Adriano Tolomeo – incontra i cittadini per illustrare le ragioni della contrarierà alla riforma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A due settimane dal referendum, in piazza le ragioni contrapposte

LeccePrima è in caricamento