Alberi, pista ciclabile e nuova viabilità: Borgo Pace cambia volto

Interventi di riqualificazione nell’ultimo tratto di via Taranto, per oltre 3 milioni di euro. Previste anche misure anti velocità e contro lo smog

Il rendering del progetto.

LECCE – Duecento alberi per mitigare lo smog, l'inquinamento acustico e per proteggere gli spazi pubblici dal calore estivo. Anche Borgo Pace si rinnova: al via gli interventi di riqualificazione urbana nell’area del tratto finale di viale Taranto, a Lecce. Diversi i lavori che saranno eseguiti, per un importo di circa tre milioni e 200mila euro e che rientrano nel “Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie della città di Lecce - Città ruraLE”.

Tra gli obiettivi, anche quello di ridurre la velocità delle auto, trasformando il rione in un luogo che possa essere adatto al passeggio, con spazi verdi e nuovi elementi di arredo urbano. Il restyling riguarderà in particolar modo Via Taranto e le vicine vie De Simone, Scardia, Gallo e Martucci. Tra gli intervisti previsti dall’amministrazione comunale leccese, vi è quello di una pista ciclabile a partire dalla piazza pedonale di via Taranto, in prossimità della Chiesa Santa Maria della Pace, fino alla rotatoria di viale della Repubblica. Nei due punti terminali, il progetto pevede due ciclostazioni dotate di pannelli informativi e rastrelliera per il servizio di  bike sharing cittadino. La pista ciclabile si estenderà con una diramazione in via De Simone fino all’incrocio con via Dorso, in prossimità dei Cantieri Teatrali Koreja, dove sarà predisposta una terza ciclostazione.

Tra il tracciato per la pista ciclabile e la strada, in via Taranto, è stata prevista anche una barriera “verde”, piantumata con alberi ad alto fusto, cespugli e aiuole. Nella parte commerciale del viale, a ridosso delle aiuole che costeggiano la pista ciclabile, saranno inoltre realizzati parcheggi orizzontali. E non è tutto. La riqualificazione potenzierà la centralità della chiesa del quartiere. Nei pressi del luogo di culto, via Cesare Gallucci sarà infatti riaperta al transito dei veicoli da via Taranto, mentre via Amleto Poso pedonalizzata: in questo modo la chiesa sarà unita alla piazza realizzata di recente.Via Taranto-3-2

Un grande intervento “che riqualificherà in maniera consistente uno dei borghi più antichi della nostra città – per il vicesindaco del capoluogo salentino e assessore ai Lavori pubblici, Alessandro Delli Noci. “Questi lavori, così come quelli già realizzati a Borgo San Nicola, San Ligorio, Borgo Piave, hanno l’obiettivo di rendere i quartieri più vivibili, decorosi, sicuri. In questo caso, vogliamo prima di tutto che via Taranto non sia più solo concepita come una via di passaggio, peraltro ad alta percorribilità e quindi poco sicura per chi ci vive e la frequenta, ma una via in cui passeggiare o da attraversare in bicicletta, in cui vivere, sostare, andare a fare spese. Il progetto non riguarda solo via Taranto ma anche altre vie e l’area della Chiesa del quartiere. Anche in questo caso, gli interventi mirano a creare spazi pubblici con nuove piantumazioni ed elementi di arredo urbano che consentano ai residenti di vivere il quartiere in maniera diversa e di avere degli spazi di aggregazione adeguati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

  • Tentano rapina a commercialista al rientro a casa. Reagisce e fuggono

Torna su
LeccePrima è in caricamento