Campus islamico, per il Mrs chiarezza sui fondi come questione di sicurezza pubblica

Intervento del presidente del Movimento Regione Salento, Paolo Pagliaro, che invita il sindaco a tutelare gli interessi della città rispetto alla proposta di costruire in via Birago, con fondi privati un polo universitario di matrice musulmana

Paolo Pagliaro.

LECCE – Per il presidente del Movimento Regione Salento, Paolo Pagliaro, l’ipotesi di apertura di una università islamica negli spazi dell’ex Manifattura Tabacchi desta preoccupazione e perplessità. Si arricchisce così di un altro contributo il dibattito sul progetto di riconversione dell’area di via Birago, con fondi esclusivamente privati.

“Di tutto ha bisogno il nostro territorio, tranne che di una nuova università. Lecce e il Salento è modello di integrazione sociale e culturale, ma il progetto del Campus Islamico sta prendendo una pessima piega. Da dove vengono i 52 milioni di euro per la sua realizzazione? Non si può non conoscere questi dati con precisione. Si tratta di una questione di sicurezza pubblica, perché un’università elusivamente islamica è come un ghetto dove non si realizza alcuna integrazione e nessuno scambio culturale. È una situazione che suscita perplessità e preoccupazione soprattutto per la mancanza di completezza informativa sugli investitori, e senza sottacere anche il momento di tensione che stiamo vivendo a livello mondiale”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il Salento ha da sempre le porte aperte a chiunque e specialmente Lecce dimostra di saper convivere senza disagi con persone di tutte le origini. Ed è proprio questa vocazione multietnica che non consente di comprendere le ragioni del progetto. A questo punto, potremmo immaginare dei corsi di cultura islamica nella nostra Università: così, potremmo anche puntare a 'catturare' l'interesse degli studenti dei Balcani e di tutto il Mediterraneo, sfruttando la nostra posizione strategica per il rilancio dell'Ateneo del Salento. Mi auguro che il sindaco sappia tutelare la città nella consapevolezza, tutt’altro che secondaria, che Lecce non sente l’esigenza di altri poli universitari, figuriamoci solo per islamici”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento