Mercoledì, 28 Luglio 2021
Politica

Ivan Stomeo in corsa per il premio "Luisa Minazzi - ambientalista dell'anno"

Il sindaco di Melpignano rappresenterà il Salento nell'ottava edizione del riconoscimento intitolato all'attivista che si è battuta per i diritti delle persone esposte all'amianto. Tocca alla "rete" individuare il vincitore

MELPIGNANO - A rappresentare il Salento nella corsa al premio “Luisa Minazzi – Ambientalista dell’anno” ci sarà il sindaco di Melpignano Ivan Stomeo. Organizzato da Legambiente e La Nuova Ecologia (www.legambiente.it, www.lanuovaecologia.it), intitolato all'attivista, che si è battuta per i diritti delle persone esposte all'amianto, il riconoscimento arriva alla sua ottava edizione.

“Le storie che abbiamo condiviso in questi anni confermano - spiegano gli organizzatori - che nel nostro paese esistono persone capaci e di buona volontà e che i luoghi di resistenza civile e di costruzione del bello sono più numerosi di quanto non s’immagini. Per questo v’invitiamo a votare il candidato che vi sembra più meritevole e a diffondere queste esperienze, per aumentare la notorietà di questi 'ambientalisti come noi' che agiscono lontano dai riflettori per rendere credibile il cambiamento attraverso l’impegno quotidiano di ciascuno”.

Con l’edizione 2013, il premio compie un passo importante, la sede si stabilisce a Casale Monferrato (Al), dove si è costituito il comitato promotore. Attraverso la giuria, di cui fanno parte Rosy Battaglia (giornalista free lance), Paola Bolaffio (presidente di Giornalisti nell’erba), Vittorio Cogliati Dezza (presidente di Legambiente), Tessa Gelisio (conduttrice di programmi tv sull’ambiente), Luca Gioanola (sindaco di Mirabello Monferrato e membro del direttivo dell’associazione Comuni virtuosi), Toni Mira (giornalista del quotidiano Avvenire) e Giuseppe Onufrio (direttore di Greenpeace), sono state selezionate le nomination espresse.

La candidatura di Stomeo, sindaco di Melpignano, presidente dell’associazione nazionale Borghi Autentici d'Italia e componente del direttivo dell'associazione nazionale dei Comuni virtuosi, è il risultato del suo impegno politico verso i tempi della sostenibilità ambientale e dalla sua idea di costituire la “Cooperativa di Comunità” per il fotovoltaico diffuso sui tetti. Alla Coop hanno aderito 127 cittadini con l’obiettivo di produrre elettricità per il proprio fabbisogno lasciando i guadagni eccedenti ad opere di pubblica utilità. In più, per realizzare i 33 tetti fotovoltaici già funzionanti, per una potenza complessiva di 179 KW, è stata utilizzata esclusivamente manodopera locale. E adesso si lavora verso un gruppo d’acquisto per il solare termico.

Gli altri candidati sono Stefania Baiguera (Br), Le mamme di “Nonsolociripà”, Renata Lovati (Mi), Domenico Lestingi (Ba),  Maurizio Patriciello (Na), Andrea Sforzi (Gr), Giuseppe Di Gennaro (Na). La scelta del vincitore è demandata alla rete: entro il 10 novembre si deve inviare un fax al numero 06.86218474, o una mail, con i propri dati e la propria preferenza alla casella di posta elettronica ambientalista2013@lanuovaecologia.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ivan Stomeo in corsa per il premio "Luisa Minazzi - ambientalista dell'anno"

LeccePrima è in caricamento