menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Salvatore Ruggeri

Salvatore Ruggeri

L’assessore Ruggeri indagato per la nomina di un commissario. “Chiarirò ogni dubbio"

E’ stato lo stesso assessore regionale al Welfare a rendere noto di aver ricevuto un avviso di garanzia dalla procura di Foggia per l’indicazione del commissario dell'Azienda per i servizi alla persona di Chieuti

BARI - Presunte irregolarità nelle procedure d’ufficio per la nomina del commissario dell'Azienda per i servizi alla persona “Castriota e Corroppoli” di Chieuti, in provincia di Foggia: è su questa ipotesi che muove l'inchiesta della procura del tribunale di Foggia e che ha portato questa mattina alla notifica di un avviso di garanzia nei confronti dell'assessore regionale al Welfare e segretario provinciale dell’Udc, Salvatore Ruggeri. E’ stato lo stesso esponente politico salentino, originario di Muro Leccese, a comunicare la notizia confermando di aver ricevuto un'informazione di garanzia come persona sottoposta a indagini da parte della procura foggiana per la nomina del commissario dell’azienda operativa in Capitanata.      

L'azienda pubblica dei servizi alla persona “Castriota e Corroppoli” è sorta nel 2010 dalla fusione di due ex istituti pubblici di assistenza e beneficenza, in particolare tra la Casa di Riposo Maria Immacolata di Chieuti e il Pio istituto “Sorelle Corroppoli” di Serracapriola.

L’assessore Ruggeri ha espresso piena fiducia nel lavoro dei magistrati e della giustizia e tramite il proprio legale chiederà di essere ascoltato, quanto prima, dagli inquirenti per fornire loro ogni chiarimento utile. “Ho piena fiducia nella magistratura a cui sono certo di potere illustrare ogni passaggio di un procedimento rientrante completamente nelle prerogative della politica” ha commentato l’assessore regionale, “procedimento che, tra l'altro, non si è mai concluso perché la nomina non è mai stata fatta”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento