Politica

La posta non arriva e Perrone... scrive al dirigente

Il sindaco di Lecce ha ricevuto diverse segnalazioni di residenti e commercianti del centro e si è rivolto al responsabile regionale di Poste Italiane paventando anche danni economici alle attività

poste1-6

LECCE - Una lettera per segnalare che non arrivano le lettere. Il sindaco di Lecce Paolo Perrone ha scritto al responsabile regionale di Poste Italiane per segnalare un inconveniente che sta procurando diversi problemi a commercianti e residenti del centro storico: semplicemente, la posta non arriva. Non è certo una novità. Anche in passato, nel periodo estivo, si sono registrare varie lamentele sull'efficienza del recapito della posta.

"E' una situazione paradossale", ha commentato il primo cittadino, preoccupato del fatto che possano esserci danni economici soprattutto alle attività presenti nella parte antica della città. E così, Perrone, ha preso carta e penna e si è rivolto direttamente al responsabile pugliese, Fabio Cicuto: "Numerosi concittadini mi hanno segnalato il fatto, assai increscioso e del tutto inatteso, che da alcune settimane non viene più recapitata la posta nelle strade, nelle vie e nelle piazze del centro storico".

"Comprende bene - ha proseguito il primo cittadino - che si tratta di una circostanza grave che provoca numerosi disagi ai cittadini e agli operatori commerciali che vivono o che hanno un'attività all'interno del centro storico. E a poco può servire, come giustificazione, il fatto che siamo nel periodo estivo, con tutti gli annessi e connessi".

"Questa è una città d'arte che vive di turismo, settore fondamentale per trainare la nostra economia. Non poter contare su un servizio di portalettere efficiente rischia di determinare danni economici rilevanti a commercianti, esercenti e agli stessi residenti del centro storico. Per queste ragioni, la invito a risolvere al più presto questa situazione ripristinando adeguatamente il servizio postale nelle zone interessate".

Si spera che Perrone abbia scelto l'agilità di una mail oppure almeno una raccomandata con ricevuta di ritorno e resta da vedere come gli risponderà Cicuto. Forse basterebbe una telefonata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La posta non arriva e Perrone... scrive al dirigente

LeccePrima è in caricamento