Domenica, 20 Giugno 2021
Politica

La rabbia degli operai: “Presidente Emiliano, noi vogliamo solo lavorare”

Questa mattina il Comitato Pro 275 dei lavoratori Palumbo è tornato alla carica chiedendo alla Regione Puglia un passo decisivo

SCORRANO - “Presidente Emiliano, noi vogliamo solo lavorare”. Con uno striscione di questo tenore, questa mattina, intorno alle 9,30, il Comitato Pro 275 composto da dipendenti della Palumbo Costruzioni di Sternatia ha aperto la consueta manifestazione di protesta domenicale sulla strada statale 275, nel tratto Maglie-Leuca, in territorio di Scorrano, nei pressi del distributore Samer.

Come sempre da oltre un anno, la manifestazione pacifica, con parziale occupazione della carreggiata e blocco momentaneo del traffico, serve a sensibilizzare i cittadini sulla vicenda ben nota del blocco dei lavori del cantiere. Dopo aver per molto tempo attaccato Anas, più di recente la protesta s’è spostata verso la Regione Puglia, rea, agli occhi degli operai che rivendicano il diritto al lavoro, di rimanere in silenzio, quando a loro dire potrebbe mettere la parola fine a tutta la vicenda, essendo la principale co-finanziatrice.

IMG-20171001-WA0016-2Fino a oggi i loro appelli a un confronto sono caduti nel vuoto, ma questo non fa demordere i lavoratori, che dicono: “Il presidente Emiliano continua a rimanere in silenzio e puntualmente noi, con la nostra rabbia, continuiamo a chiamarlo in causa, fiduciosi che un giorno si faccia capace che abbiamo bisogno del suo concreto aiuto”. La loro speranza è che “faccia il primo passo, sperando prima della sentenza del Consiglio di Stato”.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La rabbia degli operai: “Presidente Emiliano, noi vogliamo solo lavorare”

LeccePrima è in caricamento