Venerdì, 30 Luglio 2021
Politica

La sirena suona, ma per la carenza di ambulanze

Galatina: il servizio è garantito con due mezzi, di cui uno dell'84, nonostante l'Asl abbia deliberato da due mesi l'acquisto di un nuovo mezzo. E il consigliere alla Sanità De Coco denuncia i ritardi

ambulanza 118-23

C'è qualcuno questa volta che corre in emergenza alle ambulanze. E denuncia il numero esiguo di mezzi nell'ospedale di Galatina. A segnalare la precarietà del servizio è Enzo Del Coco, consigliere comunale delegato alla Sanità, il quale lo scorso ottobre ha scritto a Rodolfo Rollo, commissario straordinario della Asl di Lecce, per ricordare che delle due ambulanze rimaste, il Fiat Ducato (il mezzo è 1984) ha percorso oltre 500 mila chilometri. E dall'inizio dell'anno ha già richiesto 18 interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, tra cui la completa revisione dell'impianto frenante. "Un così elevato numero di riparazioni - si legge nella lettera che Del Coco ha inviato a Rollo - dà la misura della completa inaffidabilità del mezzo e, quindi, della pericolosità durante l'utilizzo con i pazienti a bordo".

Così, il commissario straordinario della Asl di Lecce decide l'acquisto di una nuova ambulanza, fa approntare la delibera e sembra che il problema vada verso la soluzione. E invece no. "Sono trascorsi due mesi - tuona Del Coco - e di quella delibera si sono perse le tracce. Non c'è più tempo da perdere. Quel pezzo di carta deve venire fuori. Dobbiamo sapere subito su quale scrivania si è fermata. Chi ha la responsabilità di questo rallentamento deve prendersela tutta".

E pensare che di "estremo disagio venutosi a creare nel Presidio Ospedaliero per effetto della grave carenza di ambulanze" avevano ancor prima scritto, il 29 marzo 2007, in una lettera alla Direzione generale della Asl, Maria Luce Potente, dirigente dell'ufficio Provveditorato economato gestione tecnica) e Luigi Muci, direttore amministrativo del "Santa Caterina Novella".

Non contenti, i due funzionari, il 17 aprile 2007 avevano preso nuovamente carta e penna e ribadito a Rollo la necessità della "restituzione immediata dell'ambulanza già in dotazione presso l'ospedale di Galatina e a suo tempo provvisoriamente assegnata al "118" ed oggi a disposizione del "Vito Fazzi".

"Dopo sette mesi al Pronto soccorso di Galatina l'emergenza ambulanze è rimasta tale, anzi si è aggravata - aggiunge Del Coco - e tutto a dispetto anche di un'altra firma importante, quella di Franco Sanapo, direttore sanitario della Asl, che, in almeno tre riunioni indette per affrontare il grave problema, ha ribadito la necessità di seguire una "procedura urgente" per l'acquisto di un nuovo mezzo da assegnare a Galatina. Mi chiedo - conclude Del Coco- che cosa accadrebbe se gli interventi delle nostre ambulanze, per quanto mal ridotte siano, venissero fatti alla velocità con la quale viaggiano le carte su certe scrivanie?"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La sirena suona, ma per la carenza di ambulanze

LeccePrima è in caricamento