rotate-mobile
Politica

Basolato da rifare nel centro storico: Comune delibera un prestito da un milione di euro

Si è riunito in mattinata, in due sessioni separate, il consiglio comunale dopo la mancanza del numero legale venerdì scorso. Per quanto concerne il progetto della Regionale 8, la strada del "Fondone" rimarrà cosi com'è. Ampliamento per via Catanzaro

LECCE – Un milione di euro per il rifacimento del basolato in alcune strade del centro storico. Nel primo consiglio comunale tenuto oggi – un secondo è stato celebrato in tarda mattinata per meri adempimenti – è stata approvata la delibera che dispone il finanziamento dei lavori necessari, tramite prestito, in via Antonio Galateo, Corte Sant’Irene, via Dasumno, Corte dei Genovesi, via Coniger, via conservatorio San Leonardo e via Balmes.

Tra gli argomenti definiti oggi, anche quello relativo al tracciato della Regionale 8 per la parte ricadente nel territorio comunale di Lecce. Si tratta di pochi chilometri tra via vecchia per San Cataldo e la tangenziale Est. Di fatto la strada del “Fondone” rimarrà così com’è, perché i fondi inizialmente previsti per gli interventi di compensazione (messa in sicurezza e pista ciclabile) verranno dirottati per l’adeguamento e l’allargamento di via Catanzaro. Rispetto al progetto iniziale sono state quindi recepite le principali istanze di chi – Lecce Bene Comune in testa – lo aveva ritenuto particolarmente invasivo, perché avrebbe “divorato” ettari di una campagna tra le più belle sul territorio comunale.

L’assemblea cittadina ha anche votato la rinegoziazione del debito con la Cassa depositi e prestiti, secondo quanto previsto dalla normativa nazionale. Attualmente ne sono accesi 38: il termine per un importo massimo di 11,7 milioni di euro è stato posticipato al 30 giugno 2044. Altro punto discusso oggi a Palazzo Carafa riguarda l’attuazione degli strumenti per il diritto allo studio: il Comune ha chiesto alla Regione il cofinanziamento della metà dei circa 2,5 milioni previsti.

Forza Italia smorza le polemiche

Damiano D’Autilia, capogruppo di Forza Italia ha quindi commentato l’esito dei lavori consiliari smorzando le polemiche aperte dalla minoranza all’indomani dello scioglimento per mancanza del numero legale del consiglio convocato per venerdì scorso: “Come volevasi dimostrare. Gli attacchi dell’opposizione seguiti alla seduta del Consiglio comunale di venerdì scorso erano del tutto strumentali. Non c’è alcun caso politico nella maggioranza di centrodestra, così come hanno prefigurato alcuni esponenti della minoranza.  Pure illazioni che lasciano il posto ai fatti che sono ben altri”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basolato da rifare nel centro storico: Comune delibera un prestito da un milione di euro

LeccePrima è in caricamento