Sabato, 24 Luglio 2021
Politica

"Lavori di via Monteroni, meglio chiusura a tratti"

Paolo Cairo, presidente del gruppo consiliare di Alleanza nazionale a Palazzo Carafa interviene sui lavori della discordia: "Necessari, ma meglio confinare la chiusura solo a brevi tratti stradali"

Come era ampiamente preventivabile, i lavori per la costruzione delle rete pluviale su via Monteroni e via Massaglia stanno sollevando una ridda di polemiche (https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=7148). Lavori necessari, ma sullo svolgimento dei quali il presidente del gruppo consiliare di Alleanza nazionale a Palazzo Carafa Paolo Cairo ora si pone degli interrogativi. Al punto da affermare: "Non è facile, a volte riconoscere gli errori che in qualità amministratori commettiamo, ma è indispensabile per provare a porvi rimedio. Le proteste che mi giungono dagli abitanti e commercianti di Via Monteroni e da tutto il quartiere Rudiae Ferrovia, sono tutt'altro che gratuite e vanno recepite ed affrontate".

"Tutti lamentano difficoltà di ogni genere dovute alla chiusura, per la sistemazione della condotta della rete pluviale - dice Cairo -, di un'arteria che oltre che essere uno snodo cruciale per l'intera viabilità cittadina è anche l'unico utile collegamento ad un quartiere periferico già sensibilmente penalizzato gli scorsi mesi nella vivibilità e nel commercio da una lunga interruzione di analogo tratto stradale. Una maggiore attenzione e sensibilità avrebbero consentito di concentrare tutti i lavori in un'unica soluzione senza suddivisione in diversi lotti con conseguente diluizione dei tempi ed incremento dei costi".


Proprio per cercare un rimedio, Cairo annuncia che chiederà agli uffici competenti "di cercare di arginare i danni, confinando la chiusura solo a brevi tratti stradali, strettamente interessati ai lavori, senza coinvolgere l'intero quartiere, procedendo così sino alla sistemazione di tutta l'area interessata".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Lavori di via Monteroni, meglio chiusura a tratti"

LeccePrima è in caricamento