Giovedì, 17 Giugno 2021
Politica

I veicoli bloccano l’ingresso alle ambulanze. Ma al pronto soccorso arrivano i “panettoni”

Da circa 48 ore, le barriere in plastica sono state installate all'esterno del pronto soccorso del "Vito Fazzi". Con un vero e proprio percorso obbligatorio, i cittadini saranno tenuti a far scendere i pazienti, e poi a spostarsi subito senza lasciare l'auto in sosta

L'attuale ingresso del pronto soccorso

LECCE  - Sono stati già installati da 48 ore i cosiddetti “panettoni” in plastica, all’ingresso del pronto soccorso dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. Sia nel punto dell’accesso al nosocomio, sia nel parcheggio poco distante, infatti, sono state poste le barriere per impedire la sosta in quel preciso luogo.

Spesso, infatti, i dipendenti della struttura sanitaria, o i parenti dei pazienti, erano soliti lasciare l’auto in sosta proprio davanti all’edificio. A partire da questi giorni, invece, coloro che devono essere visitati saranno lasciati all’ingresso e il veicolo dovrà necessariamente spostarsi. Dopo una serie di episodi gravi, che nei mesi scorsi hanno visto le ambulanze rimanere bloccate dalla sosta selvaggia di alcuni automobilisti scriteriati, la “rivoluzione” della circolazione è arrivata.lavori sbarra ps (1)450-2

Per le macchine  che entrano dall’ingresso principale, dirette al pronto soccorso, il percorso «obbligato» termina nella “camera calda” della struttura di emergenza e da qui escono da un varco regolato da una sbarra a comando automatico. La sbarra verrà installata appena terminati i lavori di scavo dell’alimentazione elettrica. Nel piazzale sono stati riservati dei posti per le auto che trasportano donne incinte e per quelle di servizio di sicurezza, come i furgoni della polizia penitenziaria.

E, all’interno del pronto soccorso, i detenuti avranno a disposizione una stanza riservata, dove gli agenti della penitenziaria potranno restare assieme ai detenuti, in attesa delle consulenze specialistiche. Ma lontani da sguardi indiscreti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I veicoli bloccano l’ingresso alle ambulanze. Ma al pronto soccorso arrivano i “panettoni”

LeccePrima è in caricamento