Mercoledì, 28 Luglio 2021
Politica

Fondazione Tito Schipa, si aggrava la crisi. Sindacati: “A rischio i posti di lavoro”

Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil chiedono l’apertura di un tavolo regionale all’assessore alla Cultura, Silvia Godelli: “Si rischiano licenziamento di tutti i dipendenti della Fondazione e scomparsa di una realtà artistica e culturale patrimonio del territorio”

@TM News/Infophoto

LECCE – Si aggrava la crisi dell’orchestra Ico Tito Schipa di Lecce, al punto tale da scatenare la preoccupazione di dipendenti e sindacati. I segretari provinciali dei tre sindacati provinciali di settore, Labriola (Slc Cgil), Castrignanò (Fistel Cisl) e Zilli (Uilcom Uil) hanno lanciato l’allarme che, a causa della situazione attuale, la Fondazione potrebbe trovarsi nell’impossibilità di poter continuare nella programmazione artistica già prevista e autorizzata per il corrente anno, ma anche per gli anni successivi.

La segnalazione è giunta anche all’assessore regionale alla Cultura, Silvia Godelli per mezzo di una lettera: “Egregio assessore - hanno scritto i sindacalisti - con riferimento agli effetti della legge numero 56 del 7 aprile 2014, la Provincia di Lecce non sarà più in grado di adempiere economicamente agli impegni di spesa nei confronti della Fondazione Ico Tito Schipa, di cui è socio fondatore dal 2000”.

Lo stesso presidente di Palazzo Celestini, Antonio Gabellone, nel corso della seduta del consiglio provinciale di fine marzo, aveva segnalato la condizione di “vera emergenza”, relativa non solo alla salvaguardia dei posti di lavoro, ma anche al futuro dell’orchestra che, alla luce della candidatura della città di Lecce a Capitale della cultura 2019, assume un valore di “vitale importanza”. I consiglieri, all’unanimità, in quella circostanza si erano rivolti al governo per  ottenere un’adeguata soluzione normativa finalizzata a dare stabilità ai 60 dipendenti, impegnando anche la Regione Puglia a modificare in tal senso l’orientamento espresso dall’assessore Godelli.

“Non le saranno certo sfuggite i richiami e gli appelli di personaggi della cultura e dello spettacolo in favore della Fondazione di Lecce” ricordano, a tal proposito, anche i tre sindacalisti di Cgil, Cisl e Uil all’assessore Godelli alla quale chiedono maggiore “attenzione verso una situazione che avrà come conseguenza il licenziamento di tutti i dipendenti e la scomparsa di una realtà artistica e culturale, patrimonio dell’intero territorio”.

Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil Lecce chiedono quindi all’assessore regionale “un incontro  finalizzato all’apertura di un confronto regionale per provare a scongiurare la chiusura dell’orchestra di Lecce”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondazione Tito Schipa, si aggrava la crisi. Sindacati: “A rischio i posti di lavoro”

LeccePrima è in caricamento