rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Politica

Fratelli d’Italia incontra la base per prepararsi alle amministrative del 2024

Vertici del partito e giovani aderenti riuniti per fare il punto della situazione. Fra le ricette: attrarre le associazioni deluse dalla sinistra a Lecce e puntare su centro storico, commercio e rivisitazione della viabilità

LECCE – Obiettivo dichiarato, puntare alle amministrative del 2004 e, tessendo alleanze, far sì che il centrodestra possa tornare a governare a Lecce. S’è svolto ieri presso il Grand Hotel Tiziano di Lecce un incontro programmatico di Fratelli d’Italia in cui sono stati chiamati a raccolta sia la classe dirigente, sia i giovani che aderiscono al partito.

Si è aperto così un ampio dibattito sul futuro della città, in cui è stato il deputato della Camera e portavoce provinciale Saverio Congedo a evidenziare come l’incontro “sia una tappa di avvicinamento alle elezioni amministrative del 2024. Fratelli d’Italia – ha aggiunto – è un partito di governo ed abbiamo fatto il punto con la base che oggi sta partecipando in modo massiccio”.

Antonio Gabellone, ex presidente della Provincia, oggi consigliere regionale, intervenendo ha sostenuto che “Fratelli d’Italia può avvicinare quei movimenti civici anche per la città capoluogo e può attrarre quelle associazioni e quelle formazioni cittadine che sono state deluse dall’operato delle sinistre”. Il consigliere comunale Roberto Giordano Anguilla, dal canto suo, ha sottolineato: “Siamo lontani dai tempi in cui questo progetto politico era al 3 per cento. Oggi – ha proseguito –Fratelli d’Italia è un partito che esprime Giorgia Meloni quale presidente del Consiglio. Un passaggio cruciale quello della riunione di oggi (ieri per chi legge, ndr), un punto di inizio per risollevare questa città caduta nel baratro”.

PHOTO-2023-04-01-14-39-58

Giordano Anguilla ha anche provato a stilare una ricetta per la vittoria. “Nella città di Lecce – ha detto a tale proposito – vanno ripresi vari punti essenziali: il centro storico e la sua valorizzazione, la produzione per il commercio, la viabilità, e basti pensare all’assenza di parcheggi e all’inadeguatezza delle piste ciclabili, che colpirà mortalmente il turismo”.

Per Eugenio Pisanò, già assessore nella Giunta Poli Bortone e fresco di nomina a responsabile per il programma politico-amministrativo, è fondamentale “un coinvolgimento attivo e la partecipazione tra i simpatizzanti e i dirigenti. Un ingrediente essenziale per imbastire una bella idea programmatica per Lecce che Fratelli d’Italia vorrà condividere coi cittadini”.

Antonio Mazzotta, segretario cittadino del partito, ha ringraziato coloro che hanno creduto sin dall’inizio al sodalizio del presidente Meloni: “È fondamentale pensare al tesseramento in questa fase, tra le mani ho la mia tessera di Alleanza nazionale del 2005, tempi non sospetti”. Infine, Marco Gaetani, segretario provinciale di Gioventù nazionale, si è rivolto alla platea dei più giovani (tanti quelli presenti) dicendo che “occorre credere pienamente nei valori di Fratelli d’Italia lontani da idee arrivistiche e nella consapevolezza di voler far crescere una comunità militante”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fratelli d’Italia incontra la base per prepararsi alle amministrative del 2024

LeccePrima è in caricamento