Sabato, 31 Luglio 2021
Politica

Consiglio d’ateneo, indennità per Miccolis e De Giorgi. Scintille tra le associazioni

I consiglieri hanno votato quattro contratti d’insegnamento presso Isufi, le indennità di risultato per i due direttori, l’autorizzazione al contratto per il personale tecnico e una convenzione con Bioselflabs srl. Link Udu replica sulle elezioni ad aprile

LECCE - Il Consiglio di amministrazione dell’ateneo salentino ha approvato alcune importanti proposte, a cominciare dall’ attribuzione di quattro contratti di insegnamento a studiosi stranieri presso l’Isufi (l’Istituto superiore universitario di formazione interdisciplinare),  con l’obiettivo di favorire la natura internazionale dei percorsi formativi attivati presso la scuola superiore. Nello specifico si tratta dei professori: Hilke Plassmann, assistente di marketing presso l’Insead (Francia); Stefano Puntoni, professore associato di marketing management presso la Rotterdam school of Management - Erasmus University (Olanda); Nataraajan Rajan, professore e direttore di Economia del consumatore presso la Auburn University (USA)”; Courtine Jean-Franc?ois, professore emerito presso la Sorbona di Parigi.

Buone notizie giungono per il personale tecnico amministrativo cui stata concessa l’autorizzazione alla sottoscrizione del contratto collettivo, riguardante l’indennità accessoria mensile, l’indennità di guida e il lavoro straordinario per l’anno 2014. E’ stata inoltre concessa l’autorizzazione alla modifica del contratto collettivo integrativo per l’utilizzazione del Fondo per le progressioni economiche e per la produttività collettiva e individuale per gli anni 2009 e 2010.

Il Consiglio ha votato anche per la corresponsione dell’indennità di risultato ad Emilio Miccolis, già direttore generale dell’università del Salento, relativamente al periodo gennaio-ottobre 2012. È stata inoltre riconosciuta la corresponsione dell’indennità di risultato a Claudia De Giorgi, attuale direttore generale, relativamente al periodo novembre-dicembre 2012.

A seguito dell’introduzione del bilancio unico d’ateneo, previsto dalla riforma Gelmini, i consiglieri hanno riconosciuto come centri di spesa dotati di autonomia gestionale il “centro cultura innovativa di impresa” e il “centro di servizio per i grandi progetti”.

È stata approvata una convenzione con la Bioselflabs srl, il primo centro di formazione biografico-progettuale in Puglia (con sede a Lecce), per la promozione di “laboratori autobiografici per l’occupabilità”. L’università del Salento, per la prima volta quindi, affiancherà la sperimentazione di buone prassi per il riconoscimento e valorizzazione delle competenze formali, non formali e informali possedute da soggetti in età adulta. Tale sperimentazione mira a offrire interventi concreti e innovativi per sostenere e favorire, in qualsiasi momento della vita, l’accesso e l’integrazione intelligenti al mercato del lavoro. Si produrranno “dossier delle competenze” (portfolio worker), strumento di supporto di cui l’ateneo salentino potrà avvalersi in via sperimentale in materia di apprendimento permanente, e nell’ottica della creazione di un sistema nazionale per la certificazione delle competenze.

Intanto l’associazione studentesca Link – Udu intende rispondere ad alcune dichiarazioni rilasciate dai colleghi di Obiettivo studenti in merito alla proposta di svolgere le elezioni per il rinnovo delle rappresentanze studentesche nel mese di aprile, approvata dal Consiglio con il voto favorevole di Link Udu Lecce, Freccia, Uninsieme e Swip: “Tale proposta non è tesa a restringere la base elettorale, come affermato dall’associazione Obiettivo Studenti, ma anzi è volta a garantire la massima partecipazione possibile da parte degli studenti”.

Infatti, spiegano gli universitari, i dati statistici delle elezioni studentesche dal 2008 al 2013 dimostrano che a maggio l’affluenza alle urne è di gran lunga inferiore (12 percento nel maggio 2013; 23 percento nel maggio 2010; 17 percento nel maggio 2008, contro il 25 percento di marzo 2012). Da questi dati si evince che la proposta che realmente avrebbe ristretto la base elettorale sarebbe stata proprio quella di votare a maggio.

“Inoltre – aggiungono- , le prossime elezioni si svolgeranno attraverso il sistema di voto telematico, che permetterà agli studenti di votare presso qualsiasi seggio e non solo presso il seggio istituito nella facoltà di appartenenza: per tale motivo gli studenti di economia potranno votare nei seggi cittadini senza doversi recare ad Ecotekne”.

Infine, l’accusa che la proposta sia volta ad avvantaggiare Link Udu Lecce nella facoltà di giurisprudenza, svantaggiando Obiettivo Studenti nella facoltà di economia, sarebbe “del tutto falsa”: “Ricordiamo che nelle ultime elezioni studentesche svoltesi nel 2012 la lista Link Udu Lecce e Freccia fu la più suffragata al Consiglio di facoltà di economia, mentre a vincere il Consiglio di facoltà di giurisprudenza fu proprio l’associazione Obiettivo Studenti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio d’ateneo, indennità per Miccolis e De Giorgi. Scintille tra le associazioni

LeccePrima è in caricamento