Danni alle coltivazioni, pronta un'interrogazione. E il meteo porta altra pioggia

Il parlamentare di Forza Italia, Roberto Marti, sta preparando l'interrogazione con Rocco Palese e Francesco Bruni. Intanto, il guppo Pdl-Fi della Regione Puglia chiede la convocazione della Commissione agricoltura. Il bollettino meteorologico porta nuovo maltempo per le prossime 24-36 ore

@TM News/Infophoto

LECCE – “Oltre alla richiesta di stato di calamità, più che opportuna considerata la furia della natura che si è abbattuta sulle nostre campagne, i governi, regionale e nazionale, devono poter assicurare sostegno morale ed economico alle vittime del maltempo”.

Roberto Marti, parlamentare leccese di Forza Italia torna oggi sulla grandinata che domenica scorsa ha messo al tappeto coltivazioni di vigneti nel Salento, in particolare a Campi Salentina, Salice Salentino, Guagnano, Carmiano e Arnesano. E annuncia anche un’interrogazione urgente in via di presentazione con i suoi colleghi Rocco Palese e Francesco Bruni, per Camera e Senato, al ministro dell’Agricoltura.

“Oltre alla rovina economica – aggiunge Marti - le alluvioni e le grandinate hanno distrutto i sacrifici e le prospettive di imprenditori e contadini”, con il risultato di “raccolti andati in fumo e un’annata persa per il Negroamaro”.

“Di fronte a questi eventi calamitosi – dice - è necessario reagire con tempestività. Ecco perché ritengo che, oltre all'impegno ammirevole che i Comuni interessati dal disastro agricolo stanno profondendo nel loro piccolo per supportare agricoltori e imprenditori danneggiati dal disastro calamitoso, tocchi a tutti, istituzioni in primis, lavorare su una efficace richiesta di aiuto”.

L’ondata di maltempo (la scorsa notte un altro violento temporale su capoluogo e dintorni, Ndr), “ha colpito i vigneti in un momento delicato della fase di maturazione dell'uva mentre piantagioni di frutta e verdura sono andate completamente distrutte”.

Dal canto loro, i consiglieri regionali del Pdl-Fi, Aldo AloisiAntonio BarbaSaverio Congedo e Luigi Mazzei, chiedono, come già fatto ieri da Antonio Maniglio del Pd, che si convochi la Commissione consiliare.

“I dati drammatici sui danni provocati dal maltempo nel Salento richiedono un intervento tempestivo ed efficace a supporto dei produttori di uva che pare abbiano pagato il prezzo più salato”, dichiarano in una nota congiunta.

“Secondo Coldiretti –proseguono- i danni ammontano al 100 per cento dei grappoli di uva da vino nei vigneti e i produttori sono in ginocchio. Per questo, chiediamo al presidente Orazio Schiavone che venga convocata ad hoc la Commissione consiliare all’agricoltura e che in questa sede siano invitati i sindaci dei Comuni più colpiti: Guagnano, Salice Salentino, Campi Salentina, Carmiano e Arnesano”.

In Commissione, dopo aver ascoltato i pareri e le preoccupazioni dei sindaci, sarà opportuno valutare se sussistono i requisiti per richiedere il riconoscimento dello stato di calamità. Ci auguriamo –concludono i consiglieri leccesi- di incontrare la disponibilità dei colleghi affinché l’azione di sostegno al settore possa essere condivisa nei tempi più ristretti possibili, dato lo stato di emergenza in cui il maltempo ha costretto i produttori del nostro territorio”.  

Intanto, proprio in questi minuti è giunto un bollettino di allerta meteo del Dipartimento di protezione civile. “Dal pomeriggio di oggi, martedì 17 giugno, e per le successive 24-36 ore – recita la nota – si prevede il persistere di precipitazioni sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Lazio, Abruzzo, Umbria, Molise e Puglia”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento