Sabato, 24 Luglio 2021
Politica

Ordinanza coste, Mazzei chiede audizione: "Dialogo per salvare la stagione"

Il consigliere regionale di Forza Italia chiama a rapporto l’assessore alla Qualità del territorio, Angela Barbanente, e l’assessore ai Lavori pubblici, Giovanni Giannini, ma anche sindaci e capitaneria. "La questione che non deve trascinarsi nello scontro istituzionale"

LECCE – Il consigliere regionale del gruppo di Forza Italia alla Regione, Luigi Mazzei, ha presentato richiesta di audizione con l’assessore alla Qualità del territorio, Angela Barbanente, e l’assessore ai Lavori pubblici, Giovanni  Giannini, ma anche con i sindaci interessati dall’ordinanza sull’erosione costieria, l’Autorità di bacino, la capitanerie di Porto di Gallipoli e l’ufficio circondariale marittimo di Otranto. L’estate è un banco di prova e per il turismo e l’economia salentina e, per Mazzei, c’è bisogno “di chiarezza sull’ordinanza di chiusura di lunghi tratti di costa”.

“Dalle marine di Melendugno fino a Torre Lapillo, passando per la costa di Otranto, Castro, Leuca e Porto Cesareo, siamo di fronte ad una vera e propria interdizione dell’oggetto del desiderio di turisti e vacanzieri che, anche in tempo di crisi, lavorano tutto l’anno per regalarsi una vacanza nel Salento”, dice Mazzei.

Il consigliere regionale parla di danno particolarmente grave, “a cui, nel rispetto ovviamente della pubblica incolumità, va posto assolutamente rimedio”. “Solo e soltanto attraverso il dialogo e il coinvolgimento di tutti i soggetti interessati – prosegue - si può risolvere una questione che non deve trascinarsi nello scontro istituzionale sulla base di competenze reciprocamente contestate”.

Per Mazzei, ancora, “bene hanno fatto i sindaci che si sono incontrati sabato scorso ad Andrano a far sentire la propria voce in rappresentanza dei loro cittadini e delle imprese che danno lavoro e benessere al territorio”.

Il timore è che “quando si procede senza armonizzare le varie voci” si corra il rischio di “dar vita a vere e proprie stonature istituzionali che si ripercuotono sull’economia, se è vero come è vero che l’assessore al turismo della provincia di Lecce, Francesco Pacella, ha pubblicamente paventato il rischio di disdetta di prenotazioni nelle strutture”.

Da qui il richiamo soprattutto alla Regione, che “non può venir meno al suo ruolo di coordinamento e per questo in audizione gli impegni ufficiali che assumeranno l’assessore Barbanent e e l’assessore Giannini saranno quanto mai opportuni e forieri della ripresa del dialogo a favore dell’avvio di una stagione turistica che, siamo convinti, darà ossigeno all’economia”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ordinanza coste, Mazzei chiede audizione: "Dialogo per salvare la stagione"

LeccePrima è in caricamento