Sabato, 31 Luglio 2021
Politica

"E' ora di promuovere la conoscenza della cultura dell’impresa"

Il Pd cittadino chiede al sindaco Perrone e alla giunta Comunale "l'onere di diffondere la cultura d'impresa sostenendo e incoraggiando la creatività e l’iniziativa tanto al fine di neutralizzare un sentimento diffuso di disperazione e frustrazione" per colpa di una crisi lacerante.

LECCE – “Il Pd di Lecce chiede all’amministrazione comunale di iniziare ad interagire, in maniera forte e decisa, con i giovani, con l’obiettivo di promuovere la conoscenza della cultura dell’impresa, per fare sì che si attivi un nuovo circuito virtuoso di cultura ed innovazione fra mondo giovanile e mondo del lavoro”. 

E’ quanto si legge in una nota a firma Massimiliano Ariano e Gabriele Margiotta, il primo delegato dal partito alle attività produttive, componente dell’esecutivo il secondo (tutti e due sono consulenti aziendali), i quali se da una parte plaudono alla Regione Puglia che per “l'azione di sostegno economico – dicono - e l'attenzione manifestata ogni giorno dalle associazioni di categoria ai problemi degli operatori imprenditoriali”, dall’altra attribuiscono al Comune di Lecce di “essere assente in quanto incapace di improntare una politica partecipativa che sia in grado di mettere intorno ad un tavolo permanente gli attori privati locali e territoriali, le associazioni di categoria e il mondo imprenditoriale in generale”.

E così l’amministrazione comunale dimostrando “una scarsa attenzione verso la cultura d'impresa”, avrebbe “impoverito il tessuto imprenditoriale della città, sempre più abbandonato a se stesso”. Perfino i dati riportati con tempismo dai rappresentanti del Pd leccese sul modesto tasso di crescita registrato lo scorso anno dalla Camera di commercio, nel settore del commercio al dettaglio e all’ingrosso e dell'artigianato, potrebbero essere intesi come il risultato di una scarsa attenzione del centro destra cittadino. Troppo ingenerosi nei confronti dell’esecutivo a Palazzo Carafa quelli del Partito democratico? 

Intanto ecco cosa propongono Ariano e Margiotta: “Per supplire ad una carenza di politiche attive dell’amministrazione comunale in materia di attività produttive, il Pd di Lecce, tramite un gruppo di lavoro intende porre al centro del dibattito cittadino il tema delle attività produttive, spesso trascurato e assente nell'agenda politica locale, attraverso l'analisi e la condivisione di un documento programmatico intitolato ‘Una città a misura d’impresa’ organizzando tavoli tematici, tra cui ambiente, cultura, mobilità, produzione materiale e immateriale, residenzialità e turismo, con le associazioni di categoria, gli operatori economici e tutti i cittadini”.

A breve il Pd costituirà uno sportello informativo, che, oltre a dare tutte le informazioni utili per aprire un’impresa, un’attività commerciale o una cooperativa, avvierà una serie di incontri, nel corso dei quali si procederà alla presentazione dei bandi di finanziamento della Regione Puglia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"E' ora di promuovere la conoscenza della cultura dell’impresa"

LeccePrima è in caricamento