Venerdì, 30 Luglio 2021
Politica

"La marina che vorrei...": questionario in spiaggia per partecipare al Piano coste

Torre Rinalda, Torre Chianca, Spiaggiabella, San Cataldo e Frigole: i villeggianti delle marine leccesi potranno rispondere ad agosto a un questionario studiato per rendere partecipi tutti alla redazione del Piano. Suggerimenti da fornire su ogni argomento: dall'erosione ai cani in spiaggia

LECCE – “La marina che vorrei…”. Ai primi di agosto riponete un attimo il libro che state leggendo sotto l'ombrellone e dedicate cinque minuti del vostro tempo a rispondere a una serie di quesiti. Perché si parla proprio della spiaggia su cui vi trovate, davanti al mare che potete osservare davanti a voi, nell'iniziativa firmata Comune di Lecce.

I villeggianti delle marine leccesi, infatti, potranno rispondere a un questionario studiato proprio per rendere partecipi cittadini e turisti, e in particolare quelli che affollano le località costiere del demanio leccese, alla redazione del Piano comunale delle coste. Due le sezioni per una serie di domande alle quali rispondere e fornire il proprio parere.  

Il progetto è stato presentato oggi a Palazzo Carafa. Il questionario riguarderà i bagnanti di Torre Rinalda, Torre Chianca, Spiaggiabella, San Cataldo e Frigole.

Nelle intenzioni dell’amministrazione comunale vi è dunque quella di conoscere le indicazioni di chi le spiagge leccesi le vive, d’estate o persino tutto l’anno, su come ne percepiscono l’uso e quali azione intraprendere per la tutela del litorale, fornendo una serie di suggerimenti. 

I quesiti vertono su ogni aspetto: dalla marina preferita alle proprie abitudini, passando dalle attrazioni di richiamo, dal problema dell’erosione costiera e fino ai parcheggi o all’accesso degli animali in spiaggia e via dicendo.

Nel progetto sono impegnati il gruppo di lavoro dell’assessorato all’Urbanistica del Comune di Lecce e due consulenti esterni. “Continuiamo a muoverci – ha spiegato l’assessore all’Urbanistica, Severo Martini – nel solco dell’urbanistica partecipata. Condivisone e partecipazione sono i due elementi fondamentali per rappresentare al meglio le esigenze dei cittadini e di chi vive il territorio comunale".

"Sarà l’ennesima occasione - ha cocluso - per aprire una riflessione e per raccogliere suggerimenti che potremmo traslare nel nuovo Piano comunale del coste”.  Alla conferenza stampa ha preso parte anche il dirigente del settore Pianificazione del Territorio e Urbanistica, Luigi Maniglio.   

Qui le domande: Questionario

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La marina che vorrei...": questionario in spiaggia per partecipare al Piano coste

LeccePrima è in caricamento