Sabato, 24 Luglio 2021
Politica

Bar e ristoranti, via alla raccolta differenziata porta a porta

Si inizia domani nelle zone di San Pio, piazza Mazzini, Salesiani e Santa Rosa. Il servizio verrà svolto nei giorni di lunedì, mercoledì e del sabato, dalle 13 in poi ed interesserà il settore della ristorazione

LECCE – Prende il via domani la raccolta differenziata porta a porta per la plastica e il metallo. Il servizio, rivolto per ora solo a bar, pizzerie, trattorie e ristoranti, è circoscritto ai quartieri della città di competenza di Axa, la ditta che si occupa proprio della raccolta (San Pio, zona di piazza Mazzini, Salesiani e Santa Rosa). La scelta dell’amministrazione è ricaduta solo su determinate attività commerciali, settore ristorazione, perché solitamente producono una grande quantità di rifiuti recuperabili ritenuti di ottima qualità e che per questo non devono essere contaminati ma differenziati singolarmente. Il servizio verrà svolto nei giorni di lunedì, mercoledì e del sabato, dalle 13 in poi ed interesserà tutti i bar, ristoranti, pizzerie e trattorie che dovranno depositare i sacchetti dati loro in dotazione (gialli per plastica e bianchi per metalli) nei pressi del loro esercizio commerciale.

Il ritiro da parte di una squadra di operatori ecologici sarà congiunto, ossia entrambi i sacchetti saranno ritirati nello stesso momento e separati successivamente in piattaforma. Agli esercenti sono state consegnate le buste da utilizzare per il conferimento dei rifiuti e un depliant informativo con un elenco dettagliato dei materiali da differenziare. Per qualunque problema l’attività potrà contare su un sostegno tempestivo da parte dell’azienda attraverso il Numero Verde 800.711292 (attivo la mattina) e la pagina fan Axa Servizi Ambientali Lecce monitorata tutto il giorno.

 “Il servizio - spiega  l’assessore alle Politiche Ambientali, Andrea Guido - anticipa quella che costituirà una vera e propria rivoluzione del sistema di raccolta in città che prenderà il via con l’aggiudicazione definitiva del nuovo bando per la gestione dei rifiuti e che porterà alla totale eliminazione dei cassonetti per l’indifferenziato. Nei prossimi mesi, infatti, sarà avviata la raccolta differenziata porta a porta per tutte le utenze, domestiche e non”.

“I cittadini – aggiunge Guido - vanno abituati ed educati, ed ognuno deve avere il proprio ruolo. Purtroppo continuiamo a riscontrare comportamenti scorretti, come l’abbandono di rifiuti ingombranti e il conferimento di carta, plastica, vetro, umido e alluminio nei cassonetti dell’indifferenziato. La strada per il vero e proprio cambiamento culturale è stata intrapresa con profitto, di questo ne sono convinto, ma di lavoro ancora ce n’è tanto da fare. Quello che succederà fra qualche mese, con l’avvio del nuovo servizio non dovrà rappresentare un’incombenza fastidiosa  per i leccesi ma dovrà essere considerato un accorgimento per migliorare il futuro di tutti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bar e ristoranti, via alla raccolta differenziata porta a porta

LeccePrima è in caricamento