rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
La campagna elettorale

Legalità e trasparenza amministrativa tra le priorità di Siculella. Tavola rotonda con Mandoi

Nell’ultimo incontro il candidato sindaco ha affrontato, e ad ampio spettro, la questione morale e il nodo dell’integrità nella pubblica amministrazione. Proposto un assessorato ad hoc passando anche da form, sportelli digitali e accessibilità degli atti

LECCE – Legalità e trasparenza amministrativa tra i capisaldi del progetto politico del candidato sindaco a Lecce, Alberto Siculella, supportato dalle due liste civiche Mind e Aria, che ieri ha tenuto un nuovo incontro elettorale, nell’ambito delle tavolo rotonde di confronto, presso il comitato di via Costadura.

Al suo fianco anche il già magistrato Francesco Mandoi, il quale ha offerto spunti e suggerimenti sulle tematiche specifiche che riguardano da vicino, e ad ampio spettro, la questione morale e il nodo della legalità nella pubblica amministrazione.

Siculella ha spaziato dalle “faccende” di Bari a questioni anche localistiche su “indagini su pass ztl e multe cancellate” e la crescita di fenomeni intimidatori in tutto il Salento, unite a pratiche definite dal candidato sindaco “inopportune di una politica che punta a giustificare tutti i mezzi per raggiungere il fine, ovvero la gestione e la conservazione del potere, che non possono non imporre alla classe politica tutta, una seria riflessione”.

Il giudice Mandoi, dal canto suo, ha rilanciato il bisogno di tenere alta l’attenzione e di “chiudere alla malavita la porta di accesso”. Il magistrato antimafia ha sostenuto l’importanza della partecipazione, elogiando iniziative democratiche dal basso, di partecipazione attiva alla vita politica, come quella avviata dal candidato Siculella. Quest’ultimo ha rilanciato anche all’ipotesi di istituire un assessorato specifico alla legalità e ai diritti dei cittadini.

“Abbiamo dedicato un intero capitolo del nostro programma alla legalità e alla trasparenza amministrativa, partendo dal bilancio, passando ai form, agli sportelli digitali e fisici per segnalazioni, finendo con processi di digitalizzazione volti alla trasparenza e all’accessibilità degli atti” ha concluso Siculella, “queste sono solo alcune delle nostre proposte per garantire un cambio di passo. Serve istituire regole chiare, semplici e condivise, serve limitare l’uso degli affidamenti diretti, con obbligo di turnazione, tra realtà incluse in un elenco di fornitori dotati di criteri in linea con le normative nazionali e comunitarie”.  

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legalità e trasparenza amministrativa tra le priorità di Siculella. Tavola rotonda con Mandoi

LeccePrima è in caricamento