Politica

Lequile, Maggio accusa: "Strattonato davanti ai seggi mentre presentavo le liste"

C'è voluto l'intervento di carabinieri e polizia locale per riportare la calma nei pressi del Comune di Lequile, dove il responsabile provinciale degli enti locali del Partito democratico, sarebbe stato strattonato da alcuni individui, non identificati

LEQUILE – C’è voluto l’intervento di carabinieri e polizia locale per riportare la calma nei pressi del Comune di Lequile, dove il responsabile provinciale degli enti locali del Partito democratico, sarebbe stato strattonato da alcuni individui, non identificati, mentre si stava recando a depositare la lista dei candidati.

E’ stato lo stesso Maggio, sul suo blog, a raccontare l’episodio. Davanti all’ingresso del Municipio, poco prima di mezzogiorno, alcune persone avrebbero tentato di sbarrargli la strada. I cartoncini con i loghi del partito gli sarebbero stati strappati di mano.

Pur stigmatizzando l’episodio, Maggio non intenderebbe sporgere denuncia. I fatti sarebbero da ascrivere ad attriti sull’orario della presentazione delle liste, che Maggio avrebbe comunque depositato in tempo utile, vale a dire alle 11,58, quando la chiusura era prevista per le 12. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lequile, Maggio accusa: "Strattonato davanti ai seggi mentre presentavo le liste"

LeccePrima è in caricamento