Mercoledì, 28 Luglio 2021
Politica

Lettera al console americano a Napoli

Il testo integrale della lettera scritta dal consigliere comunale di Copertino, Mauro Valentino, per conto dell'amministrazione, sul gemellaggio Italia-Usa, tra il comune salentino e la comunità di California Cupertino

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Oggetto: Gemellaggio Copertino Italy - Cupertino, CA USA

Egregio Ill.mo Console Donald L. Moore,

desidero esprimere a nome del Sindaco di Copertino e della città tutta i miei più vivi ringraziamenti per le graditissime espressioni di condivisione in merito all'iniziativa progettuale intrapresa con la nostra Sister City Cupertino, California Usa.

Mi chiamo Mauro Valentino e sono un consigliere comunale della mia città con delega nel gestire i rapporti istituzionali con la nostra città sorella Cupertino, Usa, con la quale esiste un rapporto di Gemellaggio Ufficiale dal 1963.

Nel corso del tempo e con il passare degli anni i rapporti tra le due municipalità si erano un po'sopiti, ma la volontà del sindaco di Copertino Giuseppe Rosafio e la mia personale hanno posto in essere nuovi scenari adeguati a rinverdire e rafforzare un gemellaggio che nel 2013 celebra il suo cinquantesimo anniversario.

La venuta a Copertino delle spoglie mortali di "San Giuseppe da Copertino" (dal 22 Febbraio al 3 Aprile u.s.), nostro santo patrono e meglio conosciuto come Santo dei Voli e protettore degli studenti, ha rappresentato l'occasione ideale per la ripresa dei rapporti istituzionali, culturali ed umani con la città di Cupertino, Usa. In tale circostanza, infatti, abbiamo avuto il piacere di ospitare ( dal 22 al 25 Febbraio) il vicesindaco di Cupertino Mr. Gilbert Wong.

Dopo tanti anni le due città sorelle si sono riunite attraverso un forte ed ideale abbraccio. Due città, due diversi mondi tenuti assieme dallo stesso nome e dallo stesso Santo: San Giuseppe.

La patria di Steve Jobs infatti, deve il nome al Santo che volava.
La nascita della californiana Cupertino, nel mezzo di quella che oggi è la Silicon Valley, risale al 1776, quando Don Juan Bautista de Anza, governatore del New Mexico compì, su richiesta del Re di Spagna, una spedizione per verificare la scoperta della Baia di San Francisco, attraversando le colline della valle di Santa Clara. Si accampò per una notte lungo gli argini dell'attuale insenatura chiamata Stevens Creek, il francescano Padre Pedro Font, che accompagnava la spedizione, diede a questa insenatura il nome di Arroya St. Joseph de Copertino, perchè quel giorno, 23 marzo del 1776, cadeva la ricorrenza di S. Giuseppe da Copertino

In questo momento penso a tutti quei valori e quelle idee che ci uniscono e che ci hanno spinto a credere fermamente in tale progetto: libertà, cooperazione e fratellanza.

La grande amicizia tra i nostri Paesi e i nostri popoli ha portato milioni di italiani ad essere parte integrante e fondante della società statunitense, parte vitale della ricca diversità americana e sempre partecipe alle attività della vita civile e politica.

La stessa amicizia ha portato gli Usa ad essere il primo Stato fratello della nostra Italia, ed il suo costante impegno nella continua affermazione della democrazia e della libertà non può che vederci al suo fianco. Così come ha ricordato lo scorso anno il Presidente degli Stati Uniti d'America Barack Obama quando, a proposito dello stretto legame di fratellanza ed amicizia tra Italia e Usa, ha ricordato i valori comuni di libertà, democrazia e diritti umani che legano i nostri due Paesi.

Storici alleati, Italia e Stati Uniti continuano a lavorare insieme in questo nuovo secolo per rafforzare il legame di amicizia e cooperazione.

Anche noi possiamo dare il nostro contributo: Copertino e Cupertino sono sicuro che in questo saranno unite.

Desidero altresì informarLa che nel prossimo mese di Settembre una delegazione dell'amministrazione comunale di Copertino si recherà a Cupertino USA per una visita istituzionale assieme ad una rappresentanza del comitato spontaneo per il gemellaggio.

Per tutto quanto descritto ed altro ancora chiedo un incontro con la S.V Ill.ma per illustrarLe programmi, attività, prospettive e future convergenze nell'ambito del rinnovato rapporto di gemellaggio con la nostra Sister City Cupertino, California Usa.

Nel ringraziarLa di cuore per la preziosa attenzione prestatami e nell'attesa di un vostro favorevole riscontro, inviamo i nostri più cordiali ed affettuosi saluti.

Mauro Valentino Giuseppe Rosafio

Consigliere Comunale Sindaco di Copertino, Lecce Italy

Città di Copertino, Lecce Italy

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lettera al console americano a Napoli

LeccePrima è in caricamento