Domenica, 1 Agosto 2021
Politica Via Fratelli Cairoli, 18

Leverano, Gaballo sulle amministrative: "Centrosinistra non doveva perdere"

Secondo Fernando Gaballo, la sconfitta elettorale del Pd e del centrosinistra doveva essere evitata: "Costruire ora dalle fondamenta un partito che qui non è mai nato". serve, dunque, "rigenerazione politica"

LEVERANO - La sconfitta elettorale del Pd e dell'intero centro-sinistra, nel capoluogo, ha fatto riemergere (come risulta dai vari interventi sulla stampa) critiche sottaciute nel tempo, osservazioni e riflessioni fatte ad alta voce, ovvero dei veri e propri atti d'accusa nei confronti dei vertici politici per l'imposizione del candidato sindaco.

E' un metodo che va criticato e combattuto (è successo anche a Leverano) senza dimenticare però che Lecce città, eccetto qualche breve parentesi, è stata sempre monopolio della destra. Con un candidato diverso non si sarebbe vinto. Si poteva solo perdere meglio. A Leverano, invece, dove si poteva e si doveva vincere, abbiamo subito una sconfitta bruciante e fa rabbia avvertire il silenzio intorno al risultato elettorale di questo Comune, fino a ieri positivamente alla ribalta delle cronache politiche provinciale e non solo.

C'è un silenzio assordante nel partito provinciale, quasi non fosse accaduto nulla...; come se le elezioni fossero state svolte altrove. Invece è successo il patatrac... : quello che non doveva accadere dopo 10 anni di amministrazione di centro sinistra. Si è di fatto regalato l'amministrazione della città di Leverano alla destra.

Il Pd cittadino ha perso malamente le elezioni comunali. Il centro-sinistra si è frantumato in più liste e la nostra è risultata essere l'ultima in classifica. E c'è solo il silenzio. Non se ne parla. Qualcosa è successo, ma non se ne parla. Il Pd e la sinistra cittadina sono stati risucchiati nell'oblio politico e non ci sono commenti. Una sconfitta che viene da lontano, da un monocolore varato in fretta e furia dal Pd con l'estromissione della sinistra dal governo cittadino. Una sconfitta, però, che poteva essere evitata se l'orgoglio dei rappresentanti della sinistra locale avesse avuto un risvolto positivo, raggiungendo con il Pd un'intesa politico-elettorale, svolgendo le primarie per la scelta del candidato sindaco. Una sconfitta che poteva essere evitata se fosse venuto meno l'orgoglio personale di quegli amministratori del PD che hanno poi contribuito a dar vita ad un'altra lista elettorale.

Una sconfitta che poteva essere evitata se all'interno del PD l'orgoglio personale fosse divenuto umiltà e nobiltà politica, verificando in tal modo le reali intenzioni della sinistra per raggiungere una unità d'intenti. E così, dopo una frettolosa e animata - negli interventi - analisi del voto (con il segretario che comunica le proprie dimissioni ma...sono vere dimissioni?) tutto sembrava essere stato archiviato. Ma... nella vita e in politica quando si vince si esulta e quando si perde ...? Abbiamo esempi di leader nazionali che dopo aver subito una clamorosa sconfitta hanno rassegnato immediatamente le dimissioni per facilitare un nuovo corso politico; lo fece Occhetto da Segretario Pds e D'Alema da presidente del consiglio.

Il ricambio fu immediato. Questi esempi non son serviti a nulla? E poi...lo ha fatto Marra, segretario del Pd di Lecce città, pur essendo stato segretario di un partito di opposizione. A Leverano, invece, è stata necessaria una iniziativa dello scrivente per riaprire il confronto interno su quanto accaduto per dire che non sono sufficienti le dimissioni del segretario politico, ma occorre procedere immediatamente all'elezione del nuovo responsabile politico con l'obiettivo di dare, alla cittadinanza di Leverano, un messaggio politico chiaro di cambiamento nella gestione politica. Si ha l'impressione,tuttavia, che chi ha gestito negli ultimi anni il partito, la politica locale e la fase pre-elettorale interna, voglia persistere e perseverare nel non vedere gli errori commessi e quanto accade intorno. Perseveranza che ha portato il partito a smembrarsi lentamente.

Esiste un solo modo per costruire, dalle fondamenta, questo partito mai nato a Leverano: procedere sin da subito alla rigenerazione politica, con un nuovo segretario politico, dando visibilità e la massima responsabilità politica alla sinistra del PD, visibilità che in questo Partito Democratico non ha mai avuta e occorre tutta la buona volontà e l'entusiasmo giovanile di chi in queste elezioni, pur nelle difficoltà, ha acquisito un notevole consenso elettorale.

Fernando Gaballo

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Leverano, Gaballo sulle amministrative: "Centrosinistra non doveva perdere"

LeccePrima è in caricamento