Mercoledì, 4 Agosto 2021
Politica

Lino Guido “torna” sindaco e ritira le dimissioni: “Non sono più solo”

Il primo cittadino di Monteroni, che aveva deciso di farsi da parte tre settimane fa dopo le inchieste che hanno coinvolto membri della maggioranza, torna sui suoi passi: "Sono sereno e non abbandono alla deriva questa città"

MONTERONI DI LECCE – Il punto da cui partire è la “serenità” perduta ed ora ritrovata. C’è soprattutto questo alla base della decisione del sindaco di Monteroni di Lecce, Lino Guido, di tornare in sella all’amministrazione comunale. Da stamattina il primo cittadino dimissionario torna ad essere semplicemente il sindaco, ritirando le proprie dimissioni.

“La verifica svolta in questi giorni e gli atti di responsabilità di assessori e consiglieri di rimettere nelle mie mani le deleghe conferite hanno palesemente dimostrato all’interno della mia larghissima maggioranza la unanime esigenza di scongiurare l’ennesimo commissariamento ed una ulteriore empasse nel governo del territorio”. Con queste parole, Guido introduce la lettera con la quale annuncia la decisione di continuare fino al termine naturale della consiliatura il proprio mandato amministrativo.

Le evoluzioni di cronaca degli ultimi giorni, con le inchieste che hanno colpito uomini della sua maggioranza (in un complesso giro di gestione di appalti ed usura), e gli atti politici dei protagonisti della sua amministrazione (con la consegna delle deleghe di Gianluca Barba, Aldo Errico, Ilaria Leucci, Ferdinando Lorenzo, Massimiliano Manca, Giovanni Mazzotta, Paolo Vadacca, Alfonso De Carlo, Fabio Frassanito e Antonio Quarta), hanno portato Guido ad una riflessione, che ha come conseguenza il passo indietro rispetto alla decisione presa tre settimane fa.

A convincere il sindaco a questa presa di posizione, non solo la consegna delle deleghe, ma anche “la grande spinta morale dei tantissimi cittadini che in questi giorni mi hanno espresso stima ed ammirazione per quanto fatto e mi hanno invitato a rientrare nella carica di sindaco”.

A questo si aggiunge “la convinzione di non poter abbandonare Monteroni alla deriva di una campagna mediatica che impropriamente associa l’amministrazione a fatti giudiziari che nulla con essa hanno a che fare dando a parole un’immagine deleteria della nostra città che deve invece essere rivalutata con i fatti” e “la assoluta serenità personale  - come chiarisce -, della mia amministrazione e di tutto il personale del Comune di Monteroni della correttezza di tutti gli atti amministrativi adottati in questi anni , in relazione ai quali ribadisco la mia assoluta e totale disponibilità ad essere ascoltato, ove necessario, dalla magistratura inquirente a cui ribadisco piena ed incondizionata fiducia”.

Tutte queste considerazioni hanno rafforzato in lui il senso di responsabilità e la ritrovata consapevolezza di “non essere solo” e di conseguenza “la determinazione nel portare a termine il mandato elettorale”. Alla luce di ciò, con lettera al segretario comunale e al presidente del consiglio, Guido ritirate le dimissioni rese in data 17 ottobre. L’avventura amministrativa, dunque, si concluderà naturalmente nella prossima primavera, quando si tornerà alle urne per eleggere il nuovo consiglio comunale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lino Guido “torna” sindaco e ritira le dimissioni: “Non sono più solo”

LeccePrima è in caricamento