Martedì, 3 Agosto 2021
Politica

Lisi: "Veltroni, stasera parlaci dei treni scippati"

Polemico il candidato leccese del centrodestra, a poche ora dal comizio del leader del Partito democratico: "Il suo è un tour fatto di promesse impossibili". E attacca il governo sul fronte dei treni

"Con il suo tour fatto di promesse impossibili da mantenere e realizzare, giungerà, questa sera, nella nostra Piazza Santo'Oronzo, Walter Veltroni, il degno erede della politica di Romano Prodi". Ugo Lisi, candidato alla Camera con il Pdl, polemizza con il leader del Pd a poche ore dal suo ingresso in piazza per un atteso comizio. "Molto probabilmente, come sta succedendo per ogni sua tappa elettorale, anche a Lecce inventerà qualcosa di avveniristico e cinematografico", pronostica Lisi.

"Per evitare di restare impassibili dinanzi agli effetti speciali assicurati e per non essere solo e soltanto terra di vuote passerelle, chiediamo a Walter Veltroni di lasciar perdere le promesse inutili e di prendere impegni immediati sul ripristino delle tratte ferroviarie che Trenitalia ha scippato al Salento e alla Puglia nel silenzio più totale del Governo", dice ancora l'esponente del centrodestra, riferendosi alla nota e recente polemica sulle tratte ferroviarie della discordia. "Perché promettere, per il futuro, il cielo in terra quando, nel presente, non si perde occasione per mortificare il Mezzogiorno e i suoi abitanti?", commenta, proseguendo che "questo è uno spunto di riflessione anche per i tanti responsabili regionali, provinciali e cittadini del Pd che questa sera faranno da claque e da cornice al Walter parlante".

"Se si ha a cuore veramente il nostro territorio - prosegue Lisi -, perché non si chiede conto ai signori di Roma, di cui fino a prova contraria Veltroni è capobanda, il perché del silenzio del Governo in carica sugli scippi aerei e ferroviari che, quotidianamente, subiamo nell'imminenza dell'inizio della stagione turistica? Se di tutto ciò non si parlerà, ma si racconterà di "Alice nel Paese delle Meraviglie" allora Veltroni avrà ragione, perché vorrà dire che - facendogli il verso - 'si può, sì si può', si può prendere in giro la gente facendo finta di nulla".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lisi: "Veltroni, stasera parlaci dei treni scippati"

LeccePrima è in caricamento