rotate-mobile
Centrosinistra

“Lecce Città giusta” e “Lecce Città Pubblica”, i nomi che compongono le liste

Depositato l’elenco dei candidati dei due gruppi civici a supporto del sindaco uscente Carlo Salvemini. Patti: “Orgoglioso di queste persone libere e forti”. Fornari: “Sintesi del civismo progressista”

LECCE – La corsa per depositare le liste per la competizione elettorale amministrativa di giugno a Lecce è iniziata con le ultime ore frenetiche a disposizione degli schieramenti in campo: il primo gruppo civico del campo progressista a comunicare la propria composizione è “Lecce città giusta”, la formazione guidata dal consigliere comunale uscente Pierpaolo Patti, che aveva sfidato nelle primarie di coalizione il sindaco Carlo Salvemini.

“Abbiamo consegnato la lista Lecce città giusta. Sono orgoglioso – dichiara Patti sul suo profilo social - della presenza costituente di Progetto Civitas, Alleanza Verdi Sinistra e Partito Socialista Italiano. Sono orgoglioso di queste 32 persone libere e forti, che si sono messe in gioco per la nostra idea di città”.

I candidati sono: Pierpaolo Patti, Emanuela Orlando (entrambi consiglieri comunali uscenti), Santina Cancelli, Fernando detto Nando’s Carrozzo, Eugenio Corrado, Claudio Cretì, Marco Cucurachi, Pietro Dell’Aquila, Daniele De Luca, Adriana De Mitri, Diana Doci, Antonio Marco detto Tony Elia, Massimo Curzio Faggiano, Greta Ferrari, Maria Valeria Giannone, Carla Gorgoni, Marina Leuzzi, Alessandra Lombardo, Stefania detta Stefi Manna, Tommaso Marcianò, Giuseppe Antonio Nuzzoli, Luigi Panico, Emanuele Perrone, Laura Piccirillo, Luigi Piliego, Marco Povero, Rita Quarta, Camilla Rollo, Roberta Ronzino, Giuseppe detto Pippi Todisco, Silverio Tomeo, Ilaria Ulgharaita.

Subito dopo è arrivata la consegna della lista di “Lecce Città Pubblica”, altra civica progressista che fa riferimento al candidato sindaco Carlo Salvemini, che sarà presentata in un incontro pubblico il 17 maggio, alle 19, presso le Manifatture Knos, in via Vecchia Frigole.

Lecce città pubblica

“Nella nostra lista – dichiara il presidente Giuseppe Fornari - ci sono profili, biografie, storie, sensibilità che rappresentano l’espressione migliore del civismo progressista della nostra città. Una squadra accomunata dalla stessa visione di città, dagli stessi valori, e dall’obiettivo di consentire a Lecce di andare avanti nel percorso di rigenerazione avviato dall’amministrazione Salvemini in questi anni, di cui Lecce Città Pubblica è stata protagonista e forza propulsiva in giunta e in consiglio comunale”.

“Siamo molto orgogliosi della nostra lista – ha aggiunto il coordinatore Giulio Casilli -, che rappresenta non una sommatoria di individualità ma una grande comunità impegnata, da sempre, dentro e fuori Palazzo Carafa, a prendersi cura della città, delle persone che la abitano, dei valori collettivi. La forza e la credibilità del nostro progetto civico municipalista risiede proprio nella cittadinanza attiva e nell’idea di città pubblica che insieme portiamo avanti, con entusiasmo, coerenza e coraggio. È questo lo spirito con il quale noi pratichiamo il civismo progressista”

Questa la composizione della lista Lecce Città Pubblica: Maria Ancora, Elena Andretta, Alessandra Beccarisi, Alberica Brancasi, Roberto Bruno, Maurizio Buccarella, Fernando detto Nando Caracciolo, Giovanni detto Gianfranco Castoro, Massimiliano Cesari, Fabia Anna detta Fabiana Cicirillo, Sergio Collura, Domenico detto Mimmo Cucinella, Sergio Della Giorgia, Emilio Mauro Demetrio, Carlo De Mitri, Maria Cristina De Pascalis, Cecilia Innocente, Valeria Lazzaretti, Gennaro detto Rino Leuzzi, Sergio Longo, Natalia detta Natasha Mariano Mariano, Virginia Meo, Silvia Miglietta, Ernesto Mola, Maurizio Pancosta, Dominique Sara Presicce, Marco Quarta, Paolo Quarta, Roberto Rella, Antonio Scarnera, Guendalina detta Guenda Schipa, Raveendiran detto Ravee detto Ravi Sinnathamby.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Lecce Città giusta” e “Lecce Città Pubblica”, i nomi che compongono le liste

LeccePrima è in caricamento