Martedì, 3 Agosto 2021
Politica

Liste elettorali nel nome della parità di genere: al via la petizione popolare

Domenica prossima, ad Otranto, si terrà una raccolta di firme a sostegno dell'iniziativa che si prefigge di modificare la legge regionale: richiesta la rappresentanza al 50% dei generi e la possibilità di esprimere due preferenze

OTRANTO - L’equilibrio della rappresentanza di genere come esigenza della politica regionale: è questo il senso della petizione per la proposta di una specifica legge che, in Puglia, favorisca nelle elezioni per il consiglio e la presidenza regionali la parità di genere. Per questo, domenica 27 maggio, alle ore 11.30, presso la villa comunale Idrusa di Otranto, ci sarà la possibilità di sottoscrivere la petizione “Disposizioni in materia di equilibrio nella rappresentanza di genere nelle elezioni per il consiglio regionale e il/la Presidente della Regione”, proposta di legge regionale di iniziativa popolare che si prefigge alcuni punti di cambiamento rispetto al presente.

Innanzitutto che, in ogni lista, nessuno dei due sessi possa essere rappresentato in misura superiore al 50%; inoltre, che la lista che non rispetti questa caratteristica non venga ammessa alla competizione elettorale; che, in tutti i programmi di comunicazione politica, debba essere assicurata la presenza paritaria di candidate/i di entrambi in sessi; nei messaggi autogestiti deve, quindi, essere messa in risalto con pari evidenza la presenza di candidate/i di entrambi i sessi nella lista presentata dal soggetto politico che realizza il messaggio.

Con la petizione, si chiede anche che si possano esprimere uno o due voti di preferenza: nel secondo caso, non possono riferirsi a candidate/i dello stesso sesso; se si esprimono due preferenze per candidate/i dello stesso sesso, la seconda preferenza è nulla. A sostenere l’iniziativa, a Otranto, domenica ci saranno la vice sindaco, Lavinia Puzzovio, Serenella Molendini, consigliera di parità della Regione Puglia, e Maria Teresa Maglio, presidente della commissione pari opportunità della Provincia di Lecce.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liste elettorali nel nome della parità di genere: al via la petizione popolare

LeccePrima è in caricamento