Politica

Litoranea sud, a Ferragosto arriva nuovo piano traffico

Nuova ordinanza del Comune per disciplinare il caos estivo a stagione avviata: divieto di sosta dal primo ingresso della Baia Verde al canale dei Samari. Area parcheggio nell'antistadio del Bianco

Il parcheggio interno del "Bianco".

GALLIPOLI - Traffico caos e congestionamento della litoranea sud nella zona della Baia Verde e dove insistono gli stabilimenti balneari. Ora il Comune cerca di correre ai ripari, nel bel mezzo della stagione estiva e con la settimana di Ferragosto alle porte. Scatta così un nuovo piano traffico adottato messo in piedi di concerto dal commissario prefettizio Biagio De Girolamo e il comando di Polizia municipale. Le intenzioni dichiarate sono quelle di garantire più sicurezza e ordine nel tratto di strada riguardante la provinciale sud Gallipoli-Leuca. E così è stata disposta una nuova ordinanza inerente la viabilità di quel tratto di strada, con particolare disposizione sulla sosta sul lato sinistro della carreggiata.

Nello specifico a partire dal venerdì 5 agosto e sino alla fine del mese sarà istituito il divieto di sosta e di fermata (con rimozione forzata) sul lato sinistro del senso di marcia nell'area compresa tra il primo ingresso della Baia Verde e fino all'altezza del Canale dei Samari. Circa un chilometro e mezzo di carreggiata, nel tratto in cui la litoranea diventa più angusta, dove sarà consentito il parcheggio solo sul lato mare, per altro disciplinato dai parcometri e dalle strisce blu a pagamento. Dovrà rimanere libera invece la parte sinistra della litoranea (che si percorre a senso unico nel periodo estivo, ma con la possibilità per i motocicli di rientrare in città dal senso opposto per ragioni di sicurezza) per garantire anche l'eventuale interevento dei mezzi di soccorso.

È quanto disposto dall'ordinanza firmata poche ore fa dal dirigente di Polizia comunale, Giuseppe Parisi dopo aver ravvisato la necessità di regolare il notevole flusso automobilistico nel periodo estivo. La sosta su entrambi i lati della zona interessata, infatti, oltre a paralizzare la circolazione dei veicoli, ostacola pericolosamente il transito dei mezzi di soccorso e di emergenza in caso di necessità. L'assenza di marciapiedi e di aree pedonali protette, inoltre, rende rischioso il passaggio dei bagnanti.

Al fine di evitare disagi ai residenti e ai fruitori del lungomare e delle spiagge, il Comune ha così deciso di adottare tale provvedimento volto a garantire un accesso più ordinato all'area del litorale. E su parere favorevole del commissario prefettizio De Girolamo è stato già disposto per l'utilizzo, quale zona di sosta libera per le auto, lo spazio interno retrostante al terreno di gioco dello stadio comunale Antonio Bianco. Ovviamente tale soluzione non favorisce le strutture più interne alla litoranea, visto che difficilmente qualcuno opterà di lasciare l'auto nell'antistadio per poi raggiungere la zona della Baia Verde a piedi. Così come una volta saturi i parcheggi a pagamento e verosimile che si potrebbero ancor di più ingolfare le strade interne della marina della Baia Verde da parte di automobilisti alla disperata ricerca di un parcheggio. Ma al di là di tutto ovviamente resta la priorità di garantire la sicurezza e il pronto intervento su quel tratto di litoranea.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litoranea sud, a Ferragosto arriva nuovo piano traffico

LeccePrima è in caricamento