Domenica, 1 Agosto 2021
Politica

Lo sfogo degli scorranesi di serie “b” ad un anno dalle elezioni

La campagna elettorale è ormai lontana …le elezioni solo un vago ricordo…

Si respirava aria di sfida, di lotta, di confronto

Un anno è già passato…

E ora cosa rimane? Solo le promesse! Le promesse fatte ai cittadini attendono risposta!!! Adesso "NOI CI SIAMO DAVVERO ", tutti insieme chiediamo che siano mantenute e che non rimangano solo parole urlate dai palchi elettorali.

Per chi ci governa, i cittadini Scorranesi sono divisi in due grandi categorie. Ci sono Scorranesi di serie "A", pronti a soddisfare qualsiasi richiesta avanzata dall'amministrazione e per questo motivo sono i PRIVILEGIATI e vengono continuamente PREMIATI e Scorranesi di serie B che criticano il modo di fare dell'amministrazione, che credono ancora nei valori, nella trasparenza, nella correttezza e nella meritocrazia, per questo motivo sono privi di qualsiasi considerazione.

Sono cose che accadono solo a Scorrano.

1) Come dimenticare il bando comunale per progetti di carattere sociale nell'ambito del P.O 2007-2013 per un ammontare di 126.500,000 euro per l'avviamento del centro polivalente "Angelo Rizzo" in via Cavour. Un bando, pubblicato in pieno periodo natalizio (27 dicembre 2012, 7 gennaio 2013) su una pagina poco visibile del sito istituzionale del Comune di Scorrano.

Perché l'amministrazione, come è sua abitudine fare, anche per iniziative meno importanti e meno rilevanti, non lo ha reso pubblico e visibile a tutti i cittadini con un manifesto? I cittadini non chiedevano un formato"4X3", sarebbe bastato anche un semplice volantino!!

I progetti presentati e vinti, sono stati quelli degli Scorranesi di serie "A", i soliti, pochi cittadini "avvisati"da qualche consigliere o assessore di maggioranza.

E tutti gli altri?

Quanti cittadini "non privilegiati" avrebbero potuto partecipare al bando solo se ne fossero venuti a conoscenza? Perché non c'è stata la trasparenza richiesta in qualsiasi bando pubblico e non si è voluta la partecipazione di tutti i cittadini Scorranesi? L'amministrazione Comunale aveva forse paura che i "figliastri" avessero potuto vincere sui "figli" prediletti?

E'una VERGOGNA!!

C'è sempre la speranza che tutti i cittadini siano uguali davanti l'amministrazione comunale a prescindere dalle loro idee politiche. Non è cosi a Scorrano.

2)Un'altra prepotenza politica dell'amministrazione Comunale Scorranese si è consumata in occasione delle elezioni politiche quando la commissione elettorale, con a capo il binomio Mariano-Pendinelli, ha preferito "nominare" e "non sorteggiare" gli scrutatori

La minoranza, presente in commissione, ha chiesto che venisse effettuato il sorteggio tra i 1306 cittadini iscritti all'albo degli scrutatori. L'amministrazione ha bocciato la proposta nominando e accontentando solo i suoi 34 "scrutatori-elettori-votanti", ignorando in questo modo 1272 SCORRANESI.

Pensiamo a quanti giovani disoccupati in questo momento di crisi economica avrebbero potuto partecipare al sorteggio

A quante famiglie prive di reddito o monoreddito avrebbe fatto comodo il compenso previsto per gli scrutatori. Ma a Scorrano le cose vanno in questo modo. L'amministrazione continua a cullare e tutelare i propri "figli", ignorando i "Figliastri"

Così dopo i soliti "avvisati", ci siamo ritrovati i soliti "nominati"

Allora c'è da chiedersi perché l'amministrazione continua a spendere soldi comunali per manifesti di aggiornamento degli albi degli scrutatori se ad essere nominati sono sempre gli stessi fortunati!! Manifesti che hanno come unico scopo quello di prendere in giro i cittadini!

3)L'amministrazione comunale dovrebbe, poi, tutelare tutti i cittadini Scorranesi dai rischi e dai danni provocati da soggetti terzi. Come dimenticare le vicende riguardanti una certa fabbrica del territorio e come dimenticare la mancata partecipazione dell'amministrazione Scorranese, nonostante fosse stata invitata, alla Conferenza di Servizi convocata dalla Provincia di Lecce in data 28/agosto 2012 proprio per discutere la "questione ambientale" riguardante la nostra zona territoriale.

Perché il 28 agosto 2012 i Consiglieri di Maggioranza non si sono presentati?

L' amministrazione comunale non ha tutelato né gli interessi dei cittadini, né gli interessi del proprio territorio. E c'è di più, nonostante in un decreto di citazione a giudizio del 16 gennaio 2013 il comune di Scorrano fosse stato indicato dal p.m. soggetto presumibilmente leso dall' " emissione di fumo in atmosfera (fumi neri e mal odoranti) che si diffondeva interessando i comuni di Muro Leccese e Scorrano provocando grave molestia alla popolazione costretta a sopportare le malsane esalazioni" il Comune di Scorrano non si è COSTITUITO PARTE CIVILE..

PERCHE'? Forse per non fare un torto all'esperto in materia oncologica che dal palco, nelle scorse elezioni politiche, ci ha dato lezioni in materia?

Come dimenticare il famoso motto "IO CI SONO" dell'assessore all'ambiente tanto decantato durante le elezioni comunali con MEGA manifesti. Allora tutti i cittadini si chiedono dove era quando c'era da difendere la loro salute. Ma non dimentichiamo che per l'assessore la politica è "MUSICA"… L'assessore pensa veramente che la "musica" possa guarire le tante malattie provocate dall'inquinamento sul nostro territorio??

4)Nonostante i cittadini abbiano regolarmente pagato ogni anno la tassa sui rifiuti, il comune di Scorrano ha debiti con l'ATO LE/2 di 737.435,000 euro, ma non dimentichiamo che la politica… è MUSICA. Secondo l'assessore comunale il debito Scorranese si volatilizzerà sulle note di Mozart??

5) In questo momento di crisi economica per il nostro paese il sindaco, gli assessori, i consiglieri, invece di pensare a "Sanremo" potrebbero "rinunciare" alla loro indennità e ai loro gettoni di presenza e destinarli ad opere utili per il nostro paese. Per loro non sarebbe certo un SACRIFICIO, hanno comunque una propria attività lavorativa e remunerativa.

6)Come non ricordare, un altro famoso motto: "VALORIZZIAMOCI". L'obiettivo primario del nostro sindaco è sempre stato quello di valorizzare il nostro territorio e le risorse umane del paese. Di questo ne siamo tutti grati!!

Allora ci deve spiegare perché gli incarichi professionali per la difesa legale del nostro paese vengono affidati, con delibere di giunta, a professionisti esterni. Forse il sindaco non è a conoscenza che anche a Scorrano ci sono avvocati iscritti regolarmente all'albo degli avvocati di Lecce.

Forse, ci sono i "soliti" avvocati Scorranesi di serie "A"che lavorano presso studi limitrofi?

PAROLE,PAROLE,PAROLE

Noi, intanto, aspettiamo un CAMBIAMENTO

Tutti i cittadini dovrebbero rendersi conto che le parole urlate dai palchi elettorali e scritte sui manifesti non sempre corrispondono a realtà..

Potere, promesse politiche….. Mi rivolgo a tutti i Cittadini: non elemosiniamo "favori", non facciamo passare per "cortesie" ciò che ci spetta di "DIRITTO" e che dobbiamo PRETENDERE.

BASTA a questa politica basata sulla legge di chi offre di più… Insieme a me tutti i cittadini dovrebbero dire BASTA…, dovrebbero fermarsi.. ,riflettere e capire che non possono assolutamente riporre la loro fiducia in uomini assenti.

E' vero.. ,"CI SONO", ma solo in periodo elettorale.

Forse non riusciremo mai a partecipare ad un bando comunale, forse non riusciremo mai ad avere un incarico professionale, forse non saremo mai nominati scrutatori, forse non saremo mai nominati " insegnanti" o "Vicepresidenti" ma la nostra testa rimarrà sempre alta…..e dall'alto guarderemo coloro che godranno solo momentaneamente del loro successo perché saranno soffocati nel tempo…, dai rimorsi di una scelta SBAGLIATA

Di avv. Valentina Presicce - SCORRANO LAB -

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo sfogo degli scorranesi di serie “b” ad un anno dalle elezioni

LeccePrima è in caricamento