Sabato, 24 Luglio 2021
Politica

Stabilizzazione lsu, il sindaco Rosafio risponde ad Alba Nuova

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Urge fare un po' di chiarezza in merito alle recenti disposizioni normative ( legge di stabilità 2014) sulle opportunità di stabilizzazione del personale LSU impiegato nei comuni italiani. L'art 1 comma 207 della legge di stabilita' 2014 a cui fa riferimento la consigliera Alemanno, non individua purtroppo tra i soggetti beneficiari di tale opportunità legislativa quella platea di LSU utilizzati nel nostro Comune, ma e' indirizzata ad LSU che non siano rientrati nel bacino di cui all'art 2 comma 1 del dls 28 febbraio 2000 n. 81 e che siano impegnati in attività socialmente utili in comuni con meno di 50.000 abitanti con oneri a carico dei comuni medesimi. Gli LSU impegnati nel nostro comune, invece, rientrano tra i soggetti individuati dall'art. 2 comma 1 del succitato dlgs e gli oneri sono a carico del fondo per l'occupazione gestito dalla Regione Puglia , la quale puo' anche incentivare programmi di stabilizzazione come ha già fatto in passato ed ai quali incentivi il comune di Copertino ha prontamente aderito. E' opportuno ricordare progetti in materia di raccolta rifiuti, manutenzione edifici pubblici, verde pubblico, manutenzione pubblica illuminazione con i quali sono stati stabilizzati diversi lavoratori del nostro ente. In estrema sintesi: il sussidio per l'impegno profuso dai nostri LSU per n. 20 ore settimanali viene erogato dall'INPS. La giunta, in caso di particolari esigenze, puo' integrare le 20 ore con ulteriori ore lavorative i cui oneri sono a carico del bilancio comunale. Pertanto i nostri LSU essendo percettori di assegno socialmente utile da parte di un ente diverso dal comune e quindi non essendo detti oneri a carico del bilancio comunale non possono rientrare nella normativa della legge di stabilita' 2014. Invito pertanto le opposizioni consiliari a non limitarsi a lanciare meri spot propagandistici privi di sostanza e contenuti che dovrebbero invece muovere animi e forze per offrire alla nostra città un dibattito sereno e, nel merito, quanto più possibile costruttivo in un momento difficile per tutti gli enti comunali.

Giuseppe Rosafio

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stabilizzazione lsu, il sindaco Rosafio risponde ad Alba Nuova

LeccePrima è in caricamento