Domenica, 25 Luglio 2021
Politica

Strada regionale 8, Vernole chiede una bretella verso Castrì e Calimera

Il cantiere di quella che venne battezzata la "Circumsalentina" sta per aprire. Per il sindaco Mario Mangione serve però una variante che consenta di incanalare il flusso proveniente dai comuni dalla zona di sud ovest

Foto di archivio.

VERNOLE – Nell’imminenza dell’apertura del cantiere per l’ampliamento della strada regionale 8, che da Lecce porterà a Melendugno, il sindaco di Vernole, Mario Mangione, ha sollecitato la realizzazione di una bretella che unisca la rete viaria esistente alla nuova arteria. La richiesta è stata avanzata al presidente della Regione, Nichi Vendola, all’assessore ai Lavori Pubblici, Fabiano Amati, al prefetto di Lecce, Giuliana Perrotta e ai sindaci di Castrì di Lecce e Calimera, i cui comuni sono interessati alla variante ipotizzata.

La proposta del primo cittadino parte dalla considerazione che parte del traffico veicolare proveniente dalla zona di Calimera e Castrì utilizza la Sp 1 per raggiungere il capoluogo. Necessario sarebbe necessario allora, sostiene Mangione, “indirizzare sulla nuova via i flussi di traffico provenienti dai territori di Castrì, di Calimera e contermini e, per questo, è necessaria la realizzazione di una idonea bretella di raccordo della rete viaria esistente con la nuova strada, bypassando il centro abitato di Vernole, ipotizzando l’innesto alla rotatoria numero 6, nei pressi della Zona Pip di Vernole”. Il sindaco di Vernole ritiene che la copertura finanziaria possa essere garantita dai fondi già previsti. In pratica, si tratterebbe di aprire verso sud ovest un’opera al servizio all’area sudorientale adriatica che, quando venne concepita, oltre vent’anni addietro, fu denominata “Circumsalentina”.

I lavori per la regionale 8 - che dovrebbero essere ultimati in tre anni -, di fatto porteranno ad un sostanziale allargamento di gran parte dell'attuale Sp 1, con in più un innesto a quattro corsie dalla tangenziale Est (svincolo Fondone) fino al tracciato già esistente della Lecce – Vernole, in corrispondenza dell’insediamento residenziale “I Giardini di Atena” e la realizzazione di due bretelle prima dei centri abitati di Vernole e Melendugno. In questo modo si vuole creare un percorso scorrevole e sicuro - ben dieci le rotatorie previste - fino a San Foca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strada regionale 8, Vernole chiede una bretella verso Castrì e Calimera

LeccePrima è in caricamento