Mercoledì, 4 Agosto 2021
Politica

Raffaele Fitto acclamato dai forzisti pugliesi. Ma il Cavaliere tace

Nella giornata dell’Orgoglio azzurro, allestita nel ventennale della discesa in politica di Berlusconi, il deputato magliese raduna migliaia di militanti e centinaia di amministratori a Bitritto. Ma il leader non interviene nemmeno telefonicamente

Raffaele Fitto (foto dal profilo Fb di Roberto Marti).

BITRITTO – Tutto esaurito a Bitritto per la manifestazione convocata da Raffaele Fitto per il ventennale della discesa in campo di Silvio Berlusconi.“Orgoglio azzurro” è stata chiamata l’iniziativa che ha stretto i rappresentati pugliesi del partito e circa quattromila militanti al loro leader, ma forse si tratta di un sentimento ferito dall’assenza del Cavaliere, che non si fa né vedere, in video, né sentire.

Berlusconi intanto è probabilmente con Giovanni Toti, il nuovo delfino mimetizzato da portavoce per sopire la rivolte dei pretoriani. Un silenzio che, evidentemente pesa, tanto da indurre Fitto ad una sottolineatura: “Avremmo avuto piacere ad averlo qui perché avrebbe tratto un’ulteriore spinta a continuare”.

E dopo le polemiche delle scorse settimane, anche dal palco di Bitritto la richiesta, esplicita, è quella di valorizzare la classe dirigente diffusa sul territorio, senza ricorrere a risorse esterne. Non è in discussione la lealtà – questo concetto Fitto lo ha ribadito -, né viene esibita una sorta di investitura popolare per il deputato magliese, ma quella di oggi è stata una certa prova di solidità che vuol rappresentare anche una sorta di ammonimento per Berlusconi a restare coi piedi per terra, ancorato alle capacità di chi al suo fianco c’è sempre stato.

Fitto ha riservato un affondo anche ad Angelino Alfano, che si è messo a capo degli scissionisti del Nuovo centrodestra fedeli alle larghe intese e al governo Letta: “E’ piuttosto singolare che parli di preferenze chi in vita sua non ne ha mai avute”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raffaele Fitto acclamato dai forzisti pugliesi. Ma il Cavaliere tace

LeccePrima è in caricamento