Martedì, 27 Luglio 2021
Politica

Melica avverte: “La maggioranza del sindaco Perrone rischia di sfilacciarsi”

Il consigliere centrista interviene dopo la remissione sulla delega relativa alla cittadella della giustizia da parte di Montinaro, segnala il diffuso malumore tra i colleghi: "Il malcontento regna sovrano, il senso di inutilità pervade tutti"

Salvatore Ruggeri e Luigi Melica.

LECCE – Per la maggioranza che sostiene il sindaco Paolo Perrone c’è un concreto rischio di sfilacciamento. A dirlo è Luigi Melica, consigliere comunale dell’Udc, all’indomani della remissione della delega alla cittadella della giustizia da parte di Daniele Montinaro, esponente di Grande Lecce.

Per Melica si tratta di una vicenda politica non troppo diversa da quella che ha portato il consigliere Roberto Martella, di Forza Italia, ha lasciare la delega relativo all’Ambito sociale di zona. “I due colleghi consiglieri, del resto, non solo sono persone serie – ha dichiarato il rappresentante centrista -, ma sono anche addetti ai lavori nelle materie oggetto di delega e pertanto, se hanno evidenziato la loro inutilità, non può che significare, alternativamente, o che tutto è fermo o che le decisioni sono prese altrove. In entrambi i casi, giustamente, si sentono inutili e pertanto, con senso di responsabilità, rimettono la delega.  

Per comprendere come ci siano problemi in maggioranza, secondo Melica “è sufficiente frequentare le aule consiliari per rendersi conto che il malcontento regna sovrano, e ciò proprio per un senso di inutilità che pervade un po’ tutti. Il rischio che la giunta, di fatto, vivacchi sino a fine mandato è sempre più evidente”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Melica avverte: “La maggioranza del sindaco Perrone rischia di sfilacciarsi”

LeccePrima è in caricamento