Politica

Melpignano: il primo anno di servizio civile nazionale

Il 6 Ottobre 2015 a Melpignano, per la prima volta, si sono avviati due progetti del Servizio Civile Nazionale: Youth Club 2014 (Sportello Informagiovani) e Face-in-Book 2.01

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima



MELPIGNANO:

il primo anno di Servizio Civile Nazionale

            Il 6 Ottobre 2015 a Melpignano, per la prima volta, si sono avviati due progetti del Servizio Civile Nazionale: Youth Club 2014 (Sportello Informagiovani) e Face-in-Book 2.014.

Partendo dalla considerazione che Youth Garantee (Garanzia Giovani) è la risposta europea alla crisi dell’occupazione giovanile, con il progetto Youth Club 2014 il Comune di Melpignano intende promuovere la partecipazione e l’occupazione tra i giovani della propria comunità, nonché la realizzazione di percorsi di orientamento scolastico destinati ad alunni e genitori e seminari formativi. I cittadini-utenti saranno coinvolti e informati, previa registrazione allo Sportello, mediante canali di comunicazione quali pagina web, Facebook e servizi di newsletter. Inoltre lo Sportello, presente negli Uffici Comunali, offre un servizio di front-office tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e il lunedì e il giovedì anche nelle ore pomeridiane dalle 15.30 alle 18.30.

            Nell’ambito del progetto Face-in-Book 2.014, rivolto alla cura e conservazione delle biblioteche, riapre a Melpignano la Mediateca “Peppino Impastato”, aperta tutti i pomeriggi dal lunedì al venerdì dalle ore 15.00 alle ore 20.00. Essa con il suo vasto patrimonio librario e multimediale coinvolgerà tutti, dai più piccoli ai più anziani in varie iniziative.

Il presente progetto, attraverso le sue diverse azioni, si propone di aumentare il numero dei prestiti, qui intesi non solo come semplice valore numerico, ma anche come strumento capace di migliorare, attraverso la gestione delle emozioni che solo la lettura può dare, l’intera comunità in tutte le sue sfumature.

            Il Comune di Melpignano intende così favorire il processo di partecipazione attiva dei cittadini alle dinamiche sociali, stimolando l’educazione e la promozione culturale del territorio.

Gli operatori volontari del SCN

Fuso Silvia e Solombrino Camilla

Blasi Annachiara, Cotardo Eugenio e Lazzari Stefano

Melpignano, lì 23 dicembre 2015

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Melpignano: il primo anno di servizio civile nazionale

LeccePrima è in caricamento