Domenica, 16 Maggio 2021
Politica

"Meno mimose...più rispetto"

Istituto Lanoce di Maglie, Astrea, Lions Club Tito Schipa, Arma dei Carabinieri e Magistratura verso una comunità collaborativa contro la violenza di genere

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

8 marzo: PER NON DIMENTICARE In occasione della Giornata Internazionale per i diritti delle Donne, l' Istituto di Istruzione Secondaria Superiore "E. Lanoce" di Maglie, l' Associazione ASTREA e il Club Lions Lecce Tito Schipa hanno organizzato una giornata di riflessione, sensibilizzazione e informazione dal titolo "MENO MIMOSE … PIU' RISPETTO. L’ evento è stato interessantissimo ed ha tenuto viva l’ attenzione degli studenti grazie a relatori molto competenti quali il Giudice della “ Sezione famiglia” del Tribunale di Lecce dott. Paolo Moroni, il Capitano Giorgio Antonielli della Compagnia dei Carabinieri di Maglie e la psicologa Nadia Pisanello Perché l'8 marzo sia un modo per ricordare sia le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, sia le discriminazioni e le violenze che ancora oggi subiscono Sono tantissime le giovani studentesse che non conoscono il percorso delle lotte che hanno portato le donne a conquistare i loro diritti e per questo motivo devono iniziare a prendere coscienza che la fatica che ha portato tante donne a conquistarli, comporta oggi, altrettanta fatica per mantenerli I dati sonno allarmanti, 116 donne uccise nel 2017, circa 1700 uccise negli ultimi dieci anni, l’ 80% di queste donne sono state uccise per mano di ex mariti, ex fidanzati ex compagni. Una vera e propria STRAGE DI DONNE Il 90% delle donne che subiscono violenza, non denunciano la violenza subita, Molte donne pensano che la violenza, soprattutto la violenza domestica, sia una “ faccenda privata” da tenere nascosta. Il primo passo è quello di riconoscere che la violenza non è MAI “un fatto privato” ma un problema SOCIALE, un problema PUBBLICO, un problema di tutti NOI. Nessuna vita spezzata è degna di una società che si reputa civile Una società che odia le donne e che fa crescere i propri giovani nell'indifferenza sui temi legati alla violenza sulle donne, è una società che non cresce e che non avrà mai un futuro

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Meno mimose...più rispetto"

LeccePrima è in caricamento