Politica

Un milione di euro per gli interventi a Burgesi: passa la proposta di Palese

L'emendamento al Decreto Sud approvato, col via libera del gioverno, in commissione Bilancio di cui il parlamentare salentino è vice presidente

Una foto della discarica di Burgesi.

UGENTO – Un milione di euro per un piano straordinario di indagini sulle condizioni dell’aria, del terreno e della falda nell’area della discarica di Burgesi. Il finanziamento è stato inserito un emendamento approvato in commissione Bilancio nell'ambito del cosiddetto Decreto Sud. Lo ha presentato il deputato Rocco Palese, vice presidente della stessa commissione.

Il programma di interventi sarà concertato tra Regione Puglia,  Arpa e Asl. Il 27 dicembre il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha fatto un sopralluogo nel sito insieme ai primi cittadini di Ugento, Presicce e Acquarica del Capo. In seguito ci sono state diversi incontri a Bari per definire tecnicamente le priorità e la strategia di azione, con l’obiettivo di scongiurare la contaminazione della falda con il Pcb – sostanza nociva e cancerogena – riscontrato nel percolato della discarica.

Il finanziamento serve inoltre a predisporre un piano per la ricerca dei fusti contenenti Pcb, della cui presenza a Burgesi si parla da anni ma che i rilievi finora condotti nell’ambito delle inchieste giudiziarie non hanno riscontrato.

“Siamo contenti – ha dichiarato Palese - che il governo abbia recepito e condiviso questo emendamento che  nasce dall'esigenza di monitorare lo stato della falda dopo le risultanze dei rilievi delle inchieste giudiziarie che ipotizzano lo smaltimento in quell'area, di rifiuti pericolosi e in particolare di Pcb come rilevato anche dagli esami del Cnr. Pur non sussistendo, allo stato, una potenziale contaminazione di suolo ed acque sotterranee, risulta necessario verificare la qualità delle matrici ambientali e accertare la presenza in discarica di materiali estranei ai rifiuti urbani, tra cui quelli eventualmente contenenti Pcb”.

L’emendamento indica tra le attività da realizzare il prelievo e l’analisi di campioni di percolato dalle vasche in cui è suddiviso l'impianto delle acque sotterranee nei pozzi spia e nei pozzi artesiani utilizzati nelle zona adiacenti alla discarica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un milione di euro per gli interventi a Burgesi: passa la proposta di Palese

LeccePrima è in caricamento