Martedì, 3 Agosto 2021
Politica

Minacce di morte al consigliere. Il Pd solidarizza con Pantaleo Gianfreda

Le segreterie provinciale e locale esprimono solidarietà al consigliere comunale di Collepasso, fatto oggetto di anonime minacce telefoniche di morte, e ai lavoratori licenziati della cooperativa agricola "Madonna delle Grazie"

Dal sito istituzionale

COLLEPASSO - Le segreterie provinciale e locale del Partito Democratico esprimono solidarietà al consigliere comunale di Collepasso, Pantaleo Gianfreda, fatto oggetto di anonime minacce telefoniche di morte, e ai lavoratori licenziati della cooperativa agricola “Madonna delle Grazie”, “destinatari di ignobili” e “false volgarità”.

“Di fronte a queste gravi circostanze – scrivono Salvatore Capone e Giuseppe Castellana - sbalordisce che il sindaco Menozzi e talune forze politiche, accecati da personalismi e interessi politici di parte, non abbiano sentito il dovere di esprimere la benché minima solidarietà al cons. Gianfreda e ai lavoratori della cooperativa, fatti oggetto di vituperio e gravemente offesi nella dignità della persona”.

“La politica – prosegue la nota - non può che condannare siffatte bassezze, in quanto rappresentano una grave ferita alla civile convivenza e si manifestano solo come il tentativo per mettere a tacere chi parla nell’interesse della collettività”. Per il Pd, è grave che un sindaco, responsabile della sicurezza e dell’ordine, invece di dare risposte politiche e amministrative, tenti “goffamente” e “per bassi calcoli politici”, di “mistificare la realtà”, bollando quali “faccende personali” le “giuste e doverose battaglie del centrosinistra”, “battaglie – precisano - di legalità, di moralizzazione della vita pubblica, di difesa della salute dei cittadini e di efficienza amministrativa”.

“Le ultime e note vicende amministrative che coinvolgono il consigliere provinciale Salvatore Perrone e la stessa amministrazione comunale guidata dal sindaco Menozzi, fortemente divisa al suo interno e ormai allo sbando – evidenziano -, segnano il fallimento politico e la chiara incapacità di dare risposte e impedendo talora, persino, un legittimo dibattito democratico all’interno del consiglio comunale”.

“Di fronte a tutto ciò – continuano dal Pd - qualcuno continua a criminalizzare, con azioni di vieto populismo e menzogne, chi fa il suo dovere di opposizione e di denuncia pubblica alla comunità con coerenza e correttezza. Nessuno può impedire di mettere in evidenza fatti amministrativi di interesse pubblico! A tutto questo nessuna risposta politica, nessuna scelta coerente e consequenziale per riportare ordine e serenità nel paese”.

Il Partito Democratico si dice da sempre impegnato ad affermare trasparenza dell’azione amministrative e legalità nelle scelte e per tale ragione assumerà, a tutti i livelli, le iniziative necessarie a ristabilire la “normale dialettica politica”, preannunciando già sin d’ora una pubblica manifestazione a Collepasso con i suoi rappresentanti politici e istituzionali provinciali.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce di morte al consigliere. Il Pd solidarizza con Pantaleo Gianfreda

LeccePrima è in caricamento