rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Spada, rintuzzato da Solidoro e dal sindaco, vota contrario / Gallipoli

Minerva blinda il bilancio e tira dritto. Scontro aperto con Cantiere 73014

Approvato il documento contabile in consiglio: nessun aumento di tasse e via libera a opere pubbliche, taxi sociale e nove milioni per il sociale. Assenti i consiglieri di Gallipoli Futura. Il primo cittadino ha ritirato le delibere sulle Stre

GALLIPOLI - Una dimostrazione di forza e coesione del nucleo della maggioranza che blinda e approva il bilancio di previsione, si scontra apertamente con l’ex alleato della lista di Cantiere 73014, e su indicazione del sindaco Stefano Minerva ritira, prima dell’apertura della discussione, gli ultimi due punti iscritti all’ordine del giorno del consiglio comunale relativi alla tematica urbanistica dell’aggiornamento cartografico del Prg con le strutture turistico-ricettive esistenti.

Era stata annunciata come una seduta tesa e delicata. E la bagarre non è certo mancata. Calmierata solo dall’assenza annunciata dei quattro consiglieri della minoranza di Gallipoli Futura, ma che ha visto volare gli stracci tra il capogruppo di Cantiere 73014, Matteo Spada (consigliere dissidente e allontanatosi dalla maggioranza di governo), e il primo cittadino.

Una seduta di consiglio blindata dalla rivendicazione politica e amministrativa della maggioranza, che ha arginato comunque senza particolari problemi l’assenza, per l’approvazione del documento fondamentale della gestione amministrativa, del consigliere Totò Guglielmetti, e la posizione critica, alla ricerca di delucidazioni, da parte del consigliere Matteo Spada.

Quest’ultimo rintuzzato duramente dal sindaco Minerva e più volte redarguito anche dal presidente dell’assise Rosario Solidoro che ha ritenuto “pretestuosi” gli incalzanti tentativi del capogruppo di Cantiere 73014 di ottenere chiarimenti sul ritiro dei punti sulle Stre (a norma di regolamento sui punti ritirati dal sindaco non c’è discussione) e sulle voci tecniche del “librone” del bilancio.

In apertura, dopo le perplessità maturate anche in commissione Urbanistica, il sindaco Minerva ha ritirato, prima dell’avvio della discussione sul bilancio, i due punti inerenti l’aggiornamento cartografico del Prg delle strutture turistico-ricettive esistenti. Su tale aspetto il consigliere Spada ha cercato di avere ulteriori chiarimenti pur non essendo prevista né votazione, né discussione.

“Credevo fosse opportuno non solo motivare la richiesta di stralcio dei punti all'ordine del giorno, ma anche spendere due parole per spiegare alla cittadinanza quanto accaduto nelle commissioni consiliari precedenti il consiglio, che di fatto hanno comportato lo slittamento forzato della discussione, dato che, in quella sede la maggioranza ha preferito non esprimersi su quanto proposto dalla stessa maggioranza, ma il presidente Solidoro e il sindaco non hanno inteso ragioni” ha spiegato il capogruppo della lista Cantiere 73014.

Bilancio in discesa libera                             

Approvato a maggioranza piena il bilancio politico dell’amministrazione comunale del sindaco Stefano Minerva, senza innalzamento di tasse, con, a corredo, il piano delle opere pubbliche, e con alcune novità  come il del taxi sociale e i nove milioni di euro impegnati per i servizi sociali.

Con undici voti favorevoli e il solo voto contrario espresso da un “deluso” Matteo Spada che non ha apprezzato la manovra e il metodo “poco partecipativo”, il bilancio di previsione, illustrato nei suoi elementi cardine dall’assessore Giancarlo Padovano, ha superato lo scoglio dell’assise con le rivendicazioni politiche di gran parte dei capigruppo della maggioranza, da Serena Pepe, a Davide Boellis, al presidente della commissione Bilancio, Gianpaolo Abate, a Titti Cataldi che ha rivendicato la novità della nuova istituzione del taxi sociale e dell’attenzione verso le fasce più deboli.

“Da sindaco sono soddisfatto di quanto fatto perché Gallipoli continua ad avere i conti in ordine” commenta il primo cittadino Minerva, “tanti enti sono in dissesto, il nostro invece ha i conti in positivo senza dunque indebitare la città e questo vuol dire avere a cuore la comunità. È un bilancio tecnico ma che rispecchia un’anima positiva politica, che continua a rispettare gli impegni dei cittadini. Un bilancio trasparente in termini di crescita sia politica che economica e mi rammarica solo che chi contesta in aula o rifugge il confronto non abbia presentato nemmeno un emendamento per migliorare la programmazione in favore della città”.

Screenshot_20230406-160042

Excursus sulle progettualità

Entrando nel dettaglio della manovra finanziaria, il primo cittadino, l’assessore Padovano e la maggioranza hanno evidenziato che sono stati implementati gli stanziamenti per le politiche culturali, la promozione del territorio, le manifestazioni e per il turismo rispetto all'anno precedente prevedendo un importo di 240 mila euro, sebbene sia già in programmazione un ulteriore potenziamento degli stanziamenti.

Ancora, grande attenzione è stata prestata al settore dei lavori pubblici: confermata anche quest’anno la manutenzione straordinaria delle strade comunali con 300 mila euro per il quinto lotto di strade e altri 165 mila per la manutenzione straordinaria per garantire maggiore sicurezza e decoro dell'intero territorio.

Inoltre, sono previsti ulteriori 50 mila euro di bilancio per gli interventi di manutenzione delle strade vicinali e tra i fondi evidenziati anche 200 mila euro per l’ulteriore stralcio di ripristino del basolato del centro storico e  più di 3 milioni di euro per la riqualificazione dell’istituto scolastico Santa Chiara e 250 mila euro per la rifunzionalizzazione della rete fognaria nella zona della Baia Verde. 

Ancora, tra gli interventi previsti per l’annualità: il secondo lotto dei loculi cimiteriali (130 mila euro), interventi di relamping, climatizzazione e impianto fotovoltaico sia per l’edificio scolastico di piazza Carducci che per quello di via Giorgio da Gallipoli e l’edificio comunale di via Pavia.

Non mancano la realizzazione dell’asilo nido comunale grazie ad oltre 2 milioni di euro ottenuti tramite il Pnrr, il posizionamento dei frangiflutti nella zona della Giudecca (con fondo regionale, per 360 mila euro), la manutenzione straordinaria di strade e marciapiedi e arredo urbano (oltre 62 mila euro), la valorizzazione e il recupero funzionale del museo civico “Emanuele Barba” e della biblioteca comunale (790 mila euro), il restauro conservativo della copertura sommitale in legno del museo civico (65 mila euro) con annesso efficientamento energetico del contenitore (65 mila euro).

Sui lavori, stanziati fondi anche per il restauro e la valorizzazione della chiesa di San Pietro dei Samari per 300 mila euro, oltre al finanziamento di 50 mila ottenuto grazie ai Luoghi del Cuore del Fai, e la messa in sicurezza di via Firenze per un totale di 170 mila euro.

Nel bilancio approvato sono stati stanziati oltre 9 milioni di euro tra fondi bilancio e finanziamenti ottenuti per la spesa sociale così come già anticipato con l’approvazione del Piano sociale di zona, tra cui anche il servizio “taxi sociale” rivolto a persone prive di rete familiare e amicale che non possono usufruire dei normali mezzi di trasporto pubblico o che non siano in possesso della patente di guida, residenti nel comune di Gallipoli.

E ancora, 190 mila euro per la mensa scolastica, 100 mila euro per il trasporto scolastico, 600 mila per la pubblica illuminazione e 262 mila per l’energia elettrica degli edifici comunali e più di 170 mila euro per l’acquisto dello scuolabus elettrico.

Inoltre 110 mila euro sono destinati agli interventi di manutenzione opere portuali e demaniali, 60 mila euro per la videosorveglianza e 190 mila euro per l’arredo urbano e il verde pubblico. Tra gli ulteriori interventi previsti anche la segnaletica orizzontale e verticale, il reclutamento di agenti di polizia locale e il relativo potenziamento dei mezzi: è infatti confermato lo stanziamento, nella misura massima consentita dalla normativa vigente, per l'assunzione di più unità a tempo pieno da impiegare nella stagione estiva per garantire il controllo del territorio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minerva blinda il bilancio e tira dritto. Scontro aperto con Cantiere 73014

LeccePrima è in caricamento