Minerva: "La regia politica è qui nel Salento". Fitto: "Risultato importante"

Il presidente della Provincia commenta: "Per me era anche un test dopo i primi mesi di mandato". Il fondatore di Direzione Italia si dice soddisfatto. "Lavoro di squadra". Esulta il Movimento Regione Salento

Raffaele Fitto in una foto Ansa.

LECCE - La lista di centrosinistra, con i suoi otto seggi conquistati in consiglio provinciale, può garantire al presidente Stefano Minerva una maggioranza autonoma, seppur risicata. La lettura del risultato emerso dalle urne suggerisce la fragilità di un centrodestra dove esiste un'area che, seppur ideologicamente affine, soffre la mancanza di spazio tanto da ricercarla e ottenerla altrove: come nel caso del Movimento Regione Salento che elegge un consigliere insieme ai due in quota Andare Oltre.

Minerva, a commento dell'esito elettorale, non può che essere soddisfatto: “Il dato politico è che abbiamo fatto un lavoro importante, mettendo tutti in competizione. Abbiamo dimostrato di aver dato in questi primi mesi uno slancio importante all’ente, di aver espresso una vicinanza ai territori che ci è stata riconosciuta. La Provincia, pur ente di secondo livello, sta riacquistando quella centralità che noi auspicavamo. La lista Salento Bene Comune con i suoi otto seggi garantisce, unita al mio voto, una maggioranza assodata ma mi auguro che si possa lavorare tutti insieme. Ottimo il risultato dell’area civica con personalità che non si riconoscono più negli schieramenti tradizionali, ci sono state alcune riconferme tra gli uscenti, tanti i volti nuovi. Faccio il mio in bocca al lupo a tutti gli eletti, ringrazio coloro che hanno concluso la loro esperienza. Mi dispiace per chi non ce l’ha fatta, ma nel giro di due anni, con questo sistema elettorale, ci saranno nuovi consiglieri".

Presidente, seppur in versione allargata, il centrosinistra può dunque tenere il punto?

"Può esistere un centrosinistra unitario e con la crisi dei partiti tradizionali è chiaro che il Pd deve essere il perno di una coalizione allargata al civismo e tenere dentro anche quelle forze moderate che vogliono dare una mano. Da questo punto di vista penso ci sia stata la vittoria di un’idea di coalizione, ma anche quella di coloro che fuoriescono dagli schemi classici: su questo è inevitabile una riflessione".

Sarà la sua un'azione di governo aperta a contributi non di centrosinistra?

"Non ho ancora ragionato su questo. Io ritengo che non si debba tener conto solo dei numeri in politica, ma anche del contributo che ognuno può dare. Era anche una prova per me, per capire se in questi primi mesi di mandato ho fatto bene ed è stata una soddisfazione importante leggere il risultato delle urne".

Come risponde a chi la vede protagonista di una sceneggiatura con la regia di Michele Emiliano? 

"La vicinanza al presidente della Regione non la nego e non l’ho mai negata, dopo di che se non ci fosse un lavoro sul territorio fatto da persone e sviluppato su idee valide, la regia potrà essere di Bari, di Roma o di Bruxelles ma non porterebbe a risultati. Ritengo che questa vittoria sia frutto di una filiera che parte dai piccoli paesi e che produce risultati in base alle azioni messe in campo: dalla vicinanza ai sindaci al dialogo con governo e Regione, per esempio sui bandi, dall'impegno per i problemi dell’edilizia scolastica a un’idea di viabilità che prescinde del colore politico dei Comuni e che tiene conto delle esigenze della popolazione e della messa in sicurezza delle strade. La regia è politica ed è qui, al netto di un rapporto che ci aiuta quando si tratta di rispondere alle istanze che emergono nel Salento".

Per quanto riguarda il ruolo di vice presidente ha già un'idea su chi possa ricoprirlo?

"Massimiliano Romano è stato un vice molto presente e ci ha dato un grande contributo. È chiaro che adesso è troppo presto, potrei fare molti ragionamenti, in base all’appartenenza, all’alternanza tra uomo e donna, ma ci penseremo con calma. Ognuno avrà modo di poter lavorare con soddisfazione".

Fitto: "Risultato importante"

Dall'altra parte della barricata politica, si è detto comunque soddisfatto Raffaele Fitto, fondatore di Direzione Italia: "Auguri di buon lavoro a Stefania Oltremarini, Renato Stabile, Damiano Longo e Giovanni Tundo. Sono decisamente soddisfatto della loro elezione al Consiglio provinciale di Lecce perché testimonia il forte radicamento che Direzione Italia ha in tutti i Comuni del Salento. È anche evidente che un risultato così importante è frutto di una lavoro di squadra, di chi con impegno, ma soprattutto passione non ha mai smesso di crederci".

Gli eletti ricambiano subito la riconoscenza: "Ma se esiste una squadra è anche perché c’è chi in questi anni ha lavorato perché lo fossimo, per questo un particolare ringraziamento va all’onorevole. Raffaele Fitto ed al coordinatore provinciale, Antonio Gabellone, con il quale, forti del risultato ottenuto alle provinciali, lavoreremo con entusiasmo e passione perché anche le prossime elezioni europee siano un grande successo”.

MRS: "Nuovi scenari per i prossimi impegni elettorali"

Esulta il Movimento Regione Salento: "È la vittoria del gruppo - commenta il direttivo in una nota -, giusto premio al lavoro di squadra dei tanti amministratori che hanno aderito al Movimento, è una vittoria pianificata, cercata, ed ottenuta. Per il Movimento Regione Salento è una vittoria importante che apre nuovi scenari in vista dei prossimi impegni elettorali ai quali parteciperemo con entusiasmo e con le idee chiare. Siamo certi che Fernando Leone, amministratore esperto e capace, saprà dare un grande contributo in Provincia e lo farà con l’entusiasmo che l’ha sempre contraddistinto e con spirito fiero ed orgoglioso di chi ha sempre lavorato per valorizzare il nostro territorio”.

Puglia Popolare

Incoraggiante appare il risultato anche alla lettura di Puglia Popolare: "I nostri candidati di al consiglio provinciale di Lecce  hanno ottenuto complessivamente 3427 voti ponderati, grazie al supporto di 50 consiglieri comunali. Il coordinamento provinciale tiene a ringraziare ogni singolo consigliere per la fiducia accordata, ed in particolar modo esprime la propria gratitudine al sindaco di Alliste Renato Rizzo c(on Civica Salento) e al consigliere Salvatore Perrone (Salento Bene Comune) per aver contribuito con il loro impegno a questo importante risultato. Guardiamo con fiducia ad i prossimi impegni per le elezioni amministrative che ci vedranno impegnati con nostre liste a Lecce, Copertino e con candidati civici in quasi tutti i comuni che vanno al voto. Il nostro impegno continua".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Un violento scontro fra due veicoli: feriti entrambi i conducenti

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

  • Mafia, droga e spari all’ombra delle “Vele”, chieste condanne per due secoli e mezzo

Torna su
LeccePrima è in caricamento