Treni inadeguati al sud: ministero risponde, ma M5S si indigna

Da Roma la risposta all'interrogazione parlamentare presentata dal deputato Diego de Lorenzis

Un convoglio di Trenitalia

LECCE- Sono passati diversi anni da quando il Movimento 5 Stelle ha presentato una interrogazione parlamentare a prima firma del deputato leccese Diego De Lorenzis, per segnalate i posti esauriti dei treni in viaggio verso la Puglia nel periodo estivo. Nei quesiti si chiedeva conto al Governo di quali iniziative intendesse adottare per garantire un potenziamento nei periodi estivi del trasporto ferroviario per le tratte che conducono soprattutto in Puglia, visto l’incremento di flussi turistici.Nel primo pomeriggio di oggi, è giunta la risposta del ministero delle Infrastrutture e Trasporti. Ma si tratta di chiarimenti che, a detta dei portavoce pentastellati, non sarebbero però esaustivi. Segue parte della risposta.

“In relazione ai servizi ferroviari da e per le regioni del Sud- in modo particolare da e per la Puglia durante la stagione estiva, Ferrovie dello Stato italiane fa presente quanto segue. Per quanto concerne i collegamenti rientranti nel servizio universale (treni Intercity e Intercity notte) va rivelato che questi fanno parte del contratto di servizio stipulato tra Trenitalia e Stato. Caratteristica di tali treni è quella di non essere economicamente sostenibili da parte di Trenitalia. E quindi lo Stato eroga i corrispettivi in coerenza con quanto stabilito nel piano economico-finanziario inserito anch’esso nel contratto definendo altresì la programmazione dei servizi contrattualizzati (numero, tipologia, tariffe e itinerari nei collegamenti). Per alcuni di questi treni infatti, la scorsa estate è stata incrementata la composizione con l’aggiunta di carrozze sulle rotte maggiormente richieste”. E’ uno stalcio della risposta fornita da Roma in giornata. Ma dal ministero aggiungono anche che il servizio, di fatto, è inadeguato anche a causa della mancanza di mezzi.

Indignato il parlamentare pugliese, Diego De Lorenzis, capogruppo M5S della Commissione trasporti della Camera dei deputati . “Per scelta o per necessità decine di migliaia di cittadini hanno deciso di usare il treno per visitare e tornare in Puglia e nello specifico il Salento. Non solo coloro che lavorano in altre città e approfittano delle ferie estive per tornare dai parenti ma anche tanti italiani che visitano la Puglia per turismo. Addirittura gli albergatori si sono offerti di andare a prenderli a Foggia. Purtroppo il tutto esaurito ha lasciato a terra molti cittadini”. A fronte di ciò ci si aspetterebbe che un Governo che sappia pianificare, prenda provvedimenti seri per evitare che in futuro si ripetano i disagi di sovraffollamento dei treni verso la Puglia.

Ma la risposta non c’è, o meglio c’è ma è come se non ci fosse. Infatti il Governo si è limitato a riportare il comunicato dalle Ferrovie. Per il servizio universale degli intercity notte che paghiamo in parte indirettamente con le nostre tasse (attraverso un contributo statale al gestore del servizio ferroviario Trenitalia), “si è provveduto a un potenziamento”, evidentemente insufficiente, i Freccia bianca e Freccia argento erano già tutti impegnati e inoltre che si valuteranno ulteriori azioni a Giugno 2016. Tutto qui la risposta del Governo. Questo testimonia come il Governo Renzi non si interessi al sud Italia e in particolare alla Puglia”.

Prosegue: “Al momento non ha preso alcun provvedimento per evitare in futuro il ripetersi di queste sgradevoli situazioni. D’altra parte lui ha un super aereo pagato dai cittadini Italiani e per i treni, si potenziano solo le tratte che interessano al Ministro Boschi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Lecce usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, aumentano i tamponi. Sono 611 i nuovi positivi e quindici i contagi nel Leccese

  • Dpcm, la protesta nasce pacifica in centro. Ma poi partono gli scontri

  • Il tir si ribalta col carico di frutta: ferito conducente, positivo all’alcol test

  • Virus, stabile l’andamento del contagio. Picco di 43 casi nel Salento

  • Muro abbattuto da braccio della betoniera, investiti studenti: muore in ospedale 22enne

  • Impatto micidiale, sette coinvolti: ragazza in codice rosso per dinamica

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento