Sabato, 31 Luglio 2021
Politica

Mongelli: "Il Comune ha ucciso l'uomo ragno…"

Il candidato nei Comunisti italiani accusa: "Volontari del Codacons fermati dalla municipale. Protestavano contro la metropolitana con palloncini raffiguranti Spider Man. Non si può più ironizzare?"

L'uomo ragno sul palo del filobus...

"Hanno ucciso l'Uomo Ragno, chi sia stato non si sa, forse quelli della mala, forse la pubblicità", cantavano al loro esordio di diversi anni fa gli 883. L'arcano non è mai stato svelato, anche se Piero Mongelli, avvocato, qualche sospetto lo nutre. "Alcuni volontari del Codacons - commenta - sono stati bloccati mentre cercavano di dare vita ad una manifestazione di libero pensiero contro il filobus". E la se la prende davvero a male, Mongelli. "Stavano attaccando ad alcuni pali dei palloncini a forma di 'Uomo Ragno', quando sono stati fermati dai vigili urbani, e ciò - sottolinea - nonostante la manifestazione fosse stata regolarmente comunicata all'amministrazione".

"Sorgono spontanee alcune considerazioni", prosegue allora il candidato: "in una città dove il sindaco può impunemente attaccare degli adesivi alle lanterne semaforiche al fine di simpaticamente celebrare la festa degli innamorati, viene impedito ad una associazione di attaccare, con l'impegno di rimuovere in giornata, dei palloncini con cui manifestare il proprio dissenso ad una infrastruttura invasiva, deturpante e, per come pensata, anche inutile. Una infrastruttura utilizzata da meno di venti città capoluogo in tutta Italia, molte delle quali sono metropoli (come ammesso ieri dagli esperti al workshop organizzato dal Comune) e da molti di esse utilizzata per il trasporto integrato extraurbano più che urbano. Eppure a Lecce questo autobus con il pantografo deve andare bene a tutti per forza. Il dissenso non è ammesso e ciò in democrazie è inaccettabile".


"Infine, mi si consenta una boutade. L'iniziativa del professor Pankiewicz (candidato sindaco del Centro moderato) di dare la cittadinanza onoraria all''Uomo Ragno' non è purtroppo più realizzabile: ieri il Comune di Lecce ha ucciso l'Uomo Ragno o, quanto meno, lo ha fatto scappare, dal momento che lo stava imbrigliando in una rete di norme per dimostrargli che non poteva manifestare liberamente il suo pensiero."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mongelli: "Il Comune ha ucciso l'uomo ragno…"

LeccePrima è in caricamento