Politica

Scuola dell'infanzia chiusa per una settimana. Monticelli chiede spiegazioni

Nel plesso di piazza Partigiani caduta di calcinacci. Il consigliere di minoranza auspica soluzioni immediate per garantire la frequenza

Alcuni genitori davanti al plesso.

LECCE- La scuola materna di piazza Partigiani è stata chiusa per una settimana, a partire da oggi. Le porte si dovrebbero riaprire lunedì 26 novembre. La caduta di alcuni calcinacci che si è registrata ieri ha indotto i tecnici comunali a disporre il provvedimento. Intanto i genitori sono stati invitati a riprendere i propri figli.

Dai banchi della minoranza, Bernardo Monticelli, sollecita una soluzione temporanea: “Premesso che la priorità, ovviamente, è la sicurezza dei bambini e del personale scolastico, pensiamo che da subito, oltre l’inevitabile chiusura, vada trovata immediatamente una soluzione alternativa per garantire ai bambini, senza soluzione di continuità, la frequenza scolastica. Una soluzione immediata e temporanea potrebbe essere il trasferimento delle singole classi presso i diversi plessi comunali, ovviamente, con la condivisione delle famiglie”.

Monticelli chiede anche di comprendere quali siano state le cause di quanto avvenuto: “Quanto accaduto impone una riflessione più profonda ed una analisi più attenta sulla problematica complessiva. Il monitoraggio di tutti gli immobili comunali è stato fatto? Con che periodicità? La sicurezza degli istituti scolastici non deve essere sottovalutata; deve anzi divenire una priorità assoluta per garantire il bene dei bambini e di chi lavora”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola dell'infanzia chiusa per una settimana. Monticelli chiede spiegazioni

LeccePrima è in caricamento