Politica

Rifiuti, un appalto da oltre 100 milioni in mano al Consiglio di Stato

Rese note le motivazioni della sentenza con cui il Tar di Lecce, a gennaio, ha respinto il ricorso presentato da due ditte escluse dalla gara per l'affidamento del capitolato, aggiudicato ad Axa ed Ecotecnica che già da anni svolgono il servizio

LECCE – Ora il Consiglio di Stato è in possesso di tutti gli elementi per stabilire se l’aggiudicazione del nuovo appalto del servizio della nettezza urbana per la città di Lecce, che risale al settembre del 2012, sia avvenuta regolarmente: sul piatto della bilancia ci sono oltre 100 milioni fino al maggio del 2021.

La gara, espletata con ritardo dall’amministrazione comunale, è stata vinta dalle due aziende che già gestivano il servizio, Axa ed Ecotecnica ma altre due ditte, all’atto dell’esclusione, hanno presentato ricorso al Tar di Lecce. Si tratta della Monteco di Campi Salentina e della Tradeco di Altamura. A gennaio scorso i giudici amministrativi del tribunale di prima istanza hanno dato via libera all’appalto anche se le motivazioni della sentenza sono state rese note ieri.

Le parti, in sede di prima udienza al Consiglio di Stato, avevano concordato di attendere la pubblicazione delle stesse in modo da consentire ai giudici romani la piena valutazione di tutti gli aspetti.

Con riferimento alla posizione della ditta Monteco, già esclusa dalla Commissione, il Tar – precisa una nota dello studio legale Quinto - ha rilevato come la ricorrente dovesse essere esclusa dalla gara anche per altra ragione, non essendo riuscita a dimostrare correttamente il possesso del requisito del capitale sociale minimo. La Monteco si era infatti avvalsa di un’altra impresa per dimostrare il possesso del requisito richiesto ma aveva indicato una ditta che a sua volta disponeva di un capitale insufficiente.  Per quanto riguarda il ricorso della Tradeco, il Tar ha confermato l’esclusione dell’impresa di Altamura per incertezza sul contenuto dell’offerta economica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, un appalto da oltre 100 milioni in mano al Consiglio di Stato

LeccePrima è in caricamento