Dopo la relazione del prefetto: "Aperti scenari fuori dall'ordinario"

Il Movimento 5 stelle di Lecce giudica inaccettabile che nessun amministratore si sia espresso sull'inchiesta della magistratura

A sinistra il prefetto, Claudio Palomba, con Rosy Bindi, presidente della commissione antimafia.

LECCE - Sui rischi di inquinamento della legalità amministrativa da parte della criminalità organizzata, si esprime anche il Movimento 5 Stelle di Lecce parlando di inquietudine per la relazione che il prefetto, Claudio Palomba, ha illustrato alla commissione parlamentare antimafia in visita nel Salento da lunedì a mercoledì scorso.

In particolare i pentastellati si riferiscono al passaggio in cui all'orientamento di voto dato da esponenti criminali per acuni candidati e un simbolo preciso in occasione delle elezioni amministrative del 2012: "E' una frase che apre scenari fuori dall’ordinario - si legge nella nota stampa - rientrando nella deriva politica di una città che offre 'esempi' di tal sorta. Inaccettabile che nessun amministratore, ad oggi, si pronunci in maniera chiara sull’inchiesta. Ci chiediamo se i cittadini che hanno dato la fiducia con la loro preferenza elettorale non abbiano oggi il dubbio di aver contribuito inconsapevolmente a far aleggiare il malaffare nelle stanze del municipio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ci chiediamo se questi cittadini non abbiano il diritto di essere rassicurati, quantomeno dagli amministratori non indagati che possano esprimersi in merito. Tutto ciò non offre serenità e tranquillità soprattutto se si pensa alle prossime amministrative nel capoluogo salentino".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "La moneta da 1 euro non c'è più nel carrello". E lui chiama la polizia

  • Infezione da Covid-19: sono 56 i casi positivi nel Salento, 6 a Lecce

  • Nessuno stupro a Gallipoli: falso allarme, i due appartati prima del collasso

  • Cade dagli scogli in un punto impervio, ferito recuperato con l'elicottero

  • Covid, quattro casi e un decesso nel Leccese. Movida: controlli straordinari

  • Tragedia in ospedale: si lancia dal quarto piano, muore donna 73enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento