Mercoledì, 28 Luglio 2021
Politica

Movimento An De Luca propone: chi ha stipendi d’oro dia borse lavoro a giovani e disoccupati

Si discute ancora di pensioni d'oro, di persone che prendono anche 90 mila euro al mese, cercando puntualmente ogni volta mille scuse per impedirne una modifica

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Si discute ancora di pensioni d'oro, di persone che prendono anche 90 mila euro al mese, cercando puntualmente ogni volta mille scuse per impedirne una modifica. Ma perché più semplicemente queste persone non vengono obbligate a dare 10 borse lavoro, di mille euro l'una, da detrarre fiscalmente, a giovani e anche meno giovani che non hanno un briciolo di lavoro e cercare, anche nel piccolo, di far muovere un pò quest'economia di pari passo al buon senso. Ma non solo. Dato il momento di crisi, chi percepisce un reddito annuo pari, ad esempio, a 300 mila euro, potrebbe tranquillamente contribuire con altre 10 borse lavoro anch'esse di mille euro l'una, da dare a chi oggi ha bisogno di un aiuto concreto per lavorare, uscendo tutti insieme da questa crisi imperante. Più lavoro, più solidarietà e soprattutto più fatti e meno parole. Bisogna percorrere altre vie effettive di risanamento economico, invece di innalzare la pressione fiscale, portando i cittadini ad impoverirsi maggiormente o alzando l'Iva, facendo però crollare i consumi. Mi appello al Ministro dell'Economia Saccomanni, affinché apra un tavolo di confronto con i giovani, trovando insieme soluzioni efficaci a questi problemi reali, che sebbene piccoli rispetto alla crisi generale, possono dare un segnale di speranza e offrire nuove possibilità, anche alle nuove generazioni, in un momento così difficile." E' quanto dichiara Francesco De Luca, dei giovani del Movimento per Alleanza Nazionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movimento An De Luca propone: chi ha stipendi d’oro dia borse lavoro a giovani e disoccupati

LeccePrima è in caricamento