Politica per la comunità: a Botrugno nasce il movimento civico "Apertamente"

Presentato il nuovo progetto che vuole restituire al cittadino il proprio diritto di partecipazione alla gestione della cosa pubblica, in vista delle prossime amministrative: si lavora alla lista ma soprattutto ai programmi

BOTRUGNO - È stato presentato ieri sera, a Botrugno, il nuovo progetto di movimento civico "Apertamente", nato dalla necessità di restituire al cittadino il proprio diritto di partecipazione reale alla gestione della cosa pubblica, e che vuole essere come catalizzatore di un cambiamento culturale, sociale e politico nella realtà comunale.

Apertamente è un progetto di partecipazione, confronto e dialogo comune, dove la priorità non è più il colore politico di appartenenza, ma le persone e le loro menti aperte che possono confrontarsi e migliorare la vita di tutti. Un processo partecipativo che parte dal basso e che riguarda lo sviluppo economico-produttivo di Botrugno, il miglioramento della qualità della vita, l’attenzione all’ecologia, la trasparenza e l’efficienza amministrativa, la lotta allo spreco e la coesione sociale.

Per i promotori del movimento, a Botrugno, negli ultimi anni è stato messo da parte il concetto di persona con i suoi bisogni, i suoi interessi e la sua voglia di partecipazione. I modelli di riferimento devono essere i comuni che sono riusciti a differenziarsi, divenendo comuni virtuosi.

Il movimento civico ha dato origine a gruppi di lavoro su diversi temi in cui ciascuno mette in comune professionalità, conoscenze, esperienze lavorative e del terzo settore, per il bene comune. I gruppi diventano quindi degli spazi comuni di interazione, scambio e confronto tra i cittadini. Ma sono anche contenitori di idee e proposte che andranno a  comporre il programma elettorale, in vista delle prossime amministrative.

"I programmi elettorali - spiegano - non si fanno a porte chiuse, perché dovrebbero rappresentare le esigenze dei tanti e non dei singoli. Ogni gruppo infatti è aperto a chiunque abbia la voglia di condividere i suoi pensieri, le sue idee e le sue proposte, ed è così allora che ogni domenica mattina dalle 11 alle 13 la sede del movimento civico apre le porte per  incontrare le persone, un po' come si faceva un tempo, condividendo semplicemente un caffè e raccontandosi, e nel racconto appuntare poi i suggerimenti di ciascuno".

Contestualmente è stato presentato il lavoro svolto della commissione che ha avuto il compito di individuare, scegliere e contattare le persone che andranno a comporre la lista per le comunali. Non sono stati presentati nomi, per il momento, anche per ribaltare le logiche politiche classiche, "soprattutto botrugnesi - si sottolinea -, dove il nome precede addirittura il programma politico".

Nella serata, sono state spiegate le ragioni del nome, che vanno dalla volontà di dare il meglio della propria conoscenza per il bene comune all'idea di cantiere aperto, passando da un concetto di metodo che è quello dell'inclusione di chiunque intenda contribuire per programmare. Presentato anche il simbolo che mostra una mente come contenitore di ingranaggi, le cui ruote dentate si muovono grazie all'azione circolare dell'altra e sono in continuo movimento: le quattro ruote dentate colorate rappresentano di fatto le aree tematiche oggetto di confronto e progettazione partecipata, ossia urbanistica e sviluppo, sociale - cultura e sport, ambiente, tasse e tributi.

Tutte e quattro hanno ragion d'essere se si ingranano una con l'altra. La scelta del colore arancio per la parola mente perché questo colore è simbolo di creatività, equilibrio e ambizione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento