Politica

"Movimento per il Sud": sabato la presentazione

La senatrice Adriana Poli Bortone ufficializza la presentazione del nuovo Movimento per il Sud. E lo farà sabato mattina, 14 febbraio, con inizio alle 11, presso il Teatro Kursaal Santa Lucia di Bari

Il simbolo del Movimento per il Sud-4

Dopo aver lasciato l'incarico di coordinatrice regionale di An (https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=12502), la senatrice Adriana Poli Bortone ufficializza la presentazione del nuovo Movimento per il Sud. E lo farà sabato mattina, 14 febbraio, alle 11, presso il Teatro Kursaal Santa Lucia di Bari. Sarà proprio lei a illustrare le finalità del movimento politico: "Il nostro invito ai cittadini del Mezzogiorno d'Italia - spiega la senatrice - ha già trovato numerosissime adesioni, anche da parte di soggetti e associazioni di altre regioni. C'è una sensibilità comune verso alcuni temi, ed in particolare una certa insofferenza per questo federalismo imperfetto varato a Roma, che accomuna noi e chi si sta avvicinando in questi giorni al Movimento per il Sud. Questo entusiasmo e anche la vicinanza di forze politiche come l'Udc ci dà la forza di resistere allo scetticismo generale e all'azione di scoraggiamento nei nostri confronti. Magari distribuiremo qualche maschera sabato a Bari a qualcuno che ha paura di farsi vedere lì o è stato diffidato ad esserci. Una strategia di cui fa parte anche la notizia di un mio presunto incontro in programma con il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, che smentisco assolutamente".

Intanto il Movimento per il sud è già attivo con un proprio sito internet www.14febbraio2009.it ed con numero verde 800913234. E proprio nella presentazione in Rete, Poli Bortone spiega meglio l'obiettivo del suo movimento:
"Non è un nuovo Partito ma un movimento d'opinione aperto al contributo di chiunque voglia rendersi interprete di un meridionalismo sano, propositivo e con obiettivi chiari. Intendiamo illustrare una bozza di programma sul quale far convergere appunti - spiega - spunti di riflessione e proposte da parte di chi crede che ci siano spazi politici da riempire, esigenze territoriali da interpretare, specifiche istanze da rappresentare. Per la costruzione di un "federalismo politico" che sappia interpretare al meglio il protagonismo meridionale. Esiste in questo periodo un vuoto sostanziale di contenuti che riguarda proprio il Mezzogiorno. Questo vuoto va riempito con le idee e la partecipazione attiva dei cittadini meridionali, con una nuova cultura politica che contribuisca alla nascita di una classe dirigente capace di affrontare con piglio e determinazione le emergenze, ma soprattutto - conclude Adriana Poli Bortone - capace di saper costruire un futuro di sviluppo duraturo per il Mezzogiorno d'Italia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Movimento per il Sud": sabato la presentazione

LeccePrima è in caricamento