Mercoledì, 16 Giugno 2021
Politica

Nasce a Lecce l'associazione Prossima

Si sta costituendo formalmente Prossima, un’associazione che, forte dell’esperienza maturata negli ultimi anni da molti dei suoi componenti nella cittadinanza attiva, intende adottare un approccio multidisciplinare e multiculturale ai progetti che riguardano la città con metodi partecipativi

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Si sta costituendo formalmente Prossima, un’associazione che, forte dell’esperienza maturata negli ultimi anni da molti dei suoi componenti nella cittadinanza attiva, intende adottare un approccio multidisciplinare e multiculturale ai progetti che riguardano la città con metodi partecipativi. Un’associazione che esprima la propria incisività in proporzione alla capacità di informare, comunicare e coinvolgere i cittadini nei processi di partecipazione sociale e culturale; uno spazio per la discussione, per l'ascolto delle idee, dei bisogni, e la loro traduzione in progetti che portino alla trasformazione del territorio “con” le persone e non “per” le persone.

Oggi, anche per effetto della pandemia che ha lasciato scoperte e indifese molte persone, emerge con ancora più forza la voglia di creare coesione e aggregazione. Le energie e le riflessioni sedimentate nel corso dei mesi di lockdown e distanziamento potranno dare l’impulso per creare risposte a quelle istanze per troppo tempo trascurate e che necessitano di nuove prospettive d’azione. Siamo convinti che l’ambito progressista del quale ci sentiamo parte attiva non possa indurci ad atteggiamenti di mero consenso, ma debba ricercare forme di confronto e di approfondimento aperte a tutti i cittadini, anche superando le strettoie della “rappresentanza” basata su modelli che talvolta dimostrano la loro inadeguatezza, anche solo alla rilevazione dei bisogni.

Una fase si è conclusa: in oltre quattro anni (dapprima in “Idea per Lecce” e poi in “Civica”) riteniamo di aver contribuito con impegno e con i nostri valori alla costruzione del corpo civico. Il nostro percorso ora segue un’altra via: intendiamo il civismo sia come azione facilitatrice del formarsi di un’opinione pubblica e di una coscienza civica sia come strumento di democrazia partecipata. Con questo obiettivo vogliamo promuovere la creazione di un laboratorio sociale dove poter sperimentare forme di collaborazione e contaminazione tra le diverse realtà già presenti sul territorio, per creare una vera e propria rete. Il fermento di idee e la voglia di partecipazione che sta emergendo in città, anche nell’ambito dell’amministrazione cittadina, ci spinge a cercare nuovi percorsi che conducano ad una iniziativa aggregante, dove possa trovare casa un metodo basato sul dibattito aperto e inclusivo che allarghi lo sguardo, ritenendo che molte istanze ed esperienze vadano evidenziate e amplificate per trovare la giusta risonanza culturale.

Con questo carico di energie e di obiettivi nelle prossime settimane cercheremo di concretizzare i passaggi per dar vita a questo nuovo laboratorio. Firmatari: Nicolangelo Barletti, Juri Battaglini, Valentina Battaglini, Ermelinda Bircaj, Anna Carlà, Fabio Foscarini, Giafranco Galluccio, Rosa Laguardia, Roberta Marazia, Giovanni Marsella, Antonietta Salsetti, Luigi Solido, Luigi Sanasi, Luigi Sansò, Fabio Tolledi, Bledar Torozi.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce a Lecce l'associazione Prossima

LeccePrima è in caricamento